Jorginho, Liverpool e United alla finestra. L’agente: “il suo futuro non dipende da Sarri”

Liverpool e United si fiondano su Jorginho. L’gente conferma l’interesse ma l’assenza di una clausola complica le cose. In estate sarà asta.

Jorginho - offerte da Liverpool e United

Futuro incerto, tra i tanti, anche per Jorginho. Dal quasi certo rinnovo a febbraio alle voci di mercato che lo vogliono lontano da Napoli. Tra le più calde quelle inglesi: Liverpool e Manchester United sono pronte ad una offerta importante per il centrocampista italo-brasiliano. L’agente: “Tutti chiedono informazioni… il suo futuro non dipenderà da quello di Sarri”. 

Liverpool e Manchester United su Jorginho: senza clausola sarà asta a suon di milioni

Dopo le voci sulla possibile offerta di Guardiola, ora anche il Liverpool e il Manchester United sono in fila per Jorginho. Il centrocampista italo-brasiliano è diventato il cuore pulsante del gioco di Sarri: senza di lui, senza nulla togliere a Diawara, il Napoli perde molta della sua fluidità di gioco. E’ sicuramente lui uno di quei giocatori che l’allenatore non vuole perdere per proseguire il suo cammino con il Napoli.

Legame non confermato tuttavia Joao Santos, agente di Jorginho, che slega il futuro del centrocampista da quello del tecnico toscano. Sempre Santos, sulle voci di mercato del suo assistito: “Jorginho ha fatto molto bene nel Napoli, è un calciatore della Nazionale italiana ed è unico nelle sue caratteristiche e per questo viene seguito da tante squadre. Piste inglesi calde? Tutti chiedono informazioni, ma nessuno fa richieste ufficiali quindi non saprei dire quale pista sia più calda”. 

Contratto in scadenza nel 2020 e nessuna clausola: l’ultima parola spetterà a De Laurentiis

Era metà febbraio quando i notiziari sportivi davano per imminente il rinnovo di contratto tra Jorginho e il Napoli. La proposta di De Laurentiis era un prolungamento fino al 2022, adeguamento di fino a 3,5 milioni e una clausola valida per l’estero. Per fortuna la lotta scudetto ha fatto si che questo rinnovo fosse sempre rimandato: De Laurentiis non volle in alcun modo distrarre il giocatore. Si, per fortuna, perché quella clausola avrebbe potuto inchiodare il presidente azzurro al silenzio nel caso in cui qualcuna delle pretendenti fosse stata disposta a pagarla. Al momento in caso di offerte, l’ultima parola spetterà invece al patron azzurro.

 

 

Scritto da Daniele Baldassarre

Quella del giornalismo è una passione. Amante dello sport, soprattuto di calcio.
Studente di Ingeneria. Classe '94.

Conferenza stampa De Laurentiis oggi

De Launretiis attacca: “Se vinciamo le prossime due dirò che ci hanno rubato lo scudetto”

Tifoso del Napoli, Juventus Stadium

Tifoso del Napoli canta “l’inno” della Juventus all’Allianz Stadium