Intervista ad Amandola, Giornalista TG3 Piemonte: Chiedo Scusa, è un Equivoco

Curva B Napoli

Intervista in esclusiva su Radio Punto Nuovo dell’ottimo giornalista Dario De Simone che ha ascoltato Giampiero Amandola, il discusso giornalista del TG3 Campania, autore del servizio e di quella frase poco felice “i Napoletani si distinguono dalla puzza”.

Dopo il polverone scatenato nella giornata di ieri, l’emittente radiofonica campana RPN ha preferito ascoltare direttamente il protagonista. “Sono davvero stupefatto per quanto sta accadendo in queste ore – ha affermato Giampiero Amandola -, è venuto fuori un grande equivoco che vorrei chiarire al più presto. La mia voleva essere una presa in giro nei confronti di quei tifosi che insultavano i napoletani… Ed invece la mia affermazione è stata scambiata per un avallo di questi cori…”.

Il giornalista piemontese ai microfoni di Radio Punto Nuovo continua con la difesa personale, sostenendo che “se uno vuole prendere in giro i napoletani, certamente non fa un’uscita ironica del genere, non si espone in questo modo…. Il mio ero chiaramente un intervento ironico, mi dispiace che adesso abbia scatenato questo putiferio. Ripeto, è solo un grande equivoco…”.

Dario De Simone, uno dei giornalisti sicuramente più preparati della Campania (e non solo), gli fa notare “ma era proprio necessario montare il video in quel modo, con quel coro “vesuvio lavali col fuoco”, in apertura di servizio? Amandola se la cava così: “I giornalisti devono raccontare la cronaca, ciò che effettivamente accade prima e durante la partita. E quello era il clima che si respirava intorno allo stadio. Se poi non dobbiamo raccontare la verità…”.

giampiero amandola giornalista tg3 piemonteGiustificazioni che non tengono, quelle del giornalista piemontese, che continua affermando: “Nello stesso servizio c’erano anche dei tifosi napoletani che offendevano la Juventus affermando che ruba. Non capisco questa disparità di trattamento. Ho dato spazio sia alla voce dei tifosi del Napoli che a quella dei tifosi della Juventus. Perché due pesi, due misure? Ad ogni modo – conclude Giampiero Amandola – mi scuso se qualcuno si è ritenuto offeso. Ero io che prendevo in giro gli juventini…”

La domanda che si pone il giornalista fa capire – se ce ne fosse ancora bisogno – che il diretto interessato proprio non ha capito. Altro che scuse. Laconico il commento a fine intervista dello stesso Dario De Simone, che ha affermato in diretta: “Questo signore mette sullo stesso piano cose completamente diverse. Una cosa è dare del ladro a qualcun altro, ben altra cosa è invece invocare eventi catastrofici o lasciarsi andare ad insulti di natura razziale”.

C’è altro da dire?

Questo il video completo dell’intervista rilasciata oggi in esclusiva ai microfoni di Radio Punto Nuovo

Per tutti coloro che avessero bisogno di una ripassata di storia, segnaliamo questo video:

Scritto da Gianluca Capiraso

Nato ad Avellino nel 1982, iscritto all'Albo Nazionale dei Giornalisti Pubblicisti nel 2000 (a soli 18 anni), da 5 anni vive a Milano dopo aver "girovagato" tra Roma e Firenze. Il suo primo articolo, pubblicato su un quotidiano locale, risale a inizio 1998, neanche 16enne. Segue da vicino le vicende sportive di diversi club italiani, dalla serie A alla Lega Pro. Segui @Capiraso

Edinson Cavani Calciomercato

Edinson Cavani Sogno Proibito dei Tifosi Interisti

Roberto Saviano su Twitter: I Piemontesi? Il Bidet Lo Scoprirono a Caserta