Finisce 2-2 il big match tra Napoli ed Inter. Tutto succede nell’ultimo quarto della gara, dove per ben due volte il Napoli passa in vantaggio ma si fa recuperare nei minuti di finali della partita. Peccato per gli azzurri che hanno sprecato un occasione importante e tre punti fondamentali per il proseguo del campionato. Come avevamo previsto nella consueta analisi della partita, Benitez aspetta l’Inter nella sua metà campo per colpirla in contropiede. Il Napoli però è troppo rinunciatario e rischia più volte il gol nel primo tempo. Troppo lenti nella manovra gli azzurri che non riescono a sfruttare al meglio gli spazi che vengono concessi dai nerazzurri.

Nella seconda frazione di gioco il Napoli sposta il baricentro più avanti, e l’Inter inizia a soffrire, complice anche l’ingresso di Mertens che vivacizza l’azione d’attacco. Ed infatti gli azzurri passano per ben due volte in vantaggio con due gol di Callejon. Esame di maturità però nuovamente rimandato per Benitez ed il Napoli, perchè gli azzurri sprecano ben due match point e si fanno raggiungerene incredibilmente nel finale di gara.

LE PAGELLE DI INTER – NAPOLI:

Rafael 6: Normale amministrazione per il portiere brasiliano, incolpevole su entrambi i gol dell’Inter.

Zuniga 6: Il Napoli stranamente gioca di più sulla fascia sinistra, grave errore perchè il colombiano in coppia con Callejon quando avanza crea sempre qualche pericolo con la sua capacità di saltare l’uomo. Bene in tutte e due le fasi di gioco, sta ritornando il calciatore dei tempi migliori. Forse per stanchezza non attacca Dodò in occasione del cross che porta al pareggio del 2-2 interista.

Albiol 6: A turno con Koulibaly gli tocca Icardi e non sbaglia quasi nulla. Molto meglio rispetto alle precedenti prestazioni, sta crescendo ed acquisendo la sicurezza di un tempo.

Koulibaly 6.5: Conferma le ottime prestazioni delle gare precedenti, gioca d’anticipo e sta diventando veramente insuperabile. Dopo qualche affanno di inizio stagione ora risulta sempre il migliore della retroguardia. Non a caso è il calciatore azzurro che non ha mai saltato una partita. Invalicabile.

Britos 5.5: In fase difensiva si fa trovare sempre pronto, putroppo è quando avanza che emergono i limiti. L’uruguaiano infatti non accompagna mai l’azione e quando lo fa sbaglia sempre gli appoggi. Benitez poteva sicuramente cambiare la gara inserendo dall’inizio un esterno di spinta, anche perchè il suo avversario Obi a dir la verità non era per niente irresistibile. Dal 70′ Ghoulam 6: Entra bene nella gara l’algerino, ed infatti sulla sinistra nasce il gol del primo vantaggio del Napoli. Buone trame di gioco con Mertens sull’out mancino, sicuramente da riproporre.

Inler 4: In coppia con Lopez tocca a lui impostare la manovra azzurra. Rispetto alla gara con il Torino però non da velocità all’azione anche perchè puntualmente pressato sia dagli attaccanti che dai centrocampisti nerazzurri. Ci prova un paio di volte dalla distanza senza impensierire Handanovic. Non incolpevole su molti degli errori azzurri: non è certo la sua serata migliore.

David Lopez 6.5: Lo spagnolo è uno dei migliori azzurri in campo; tatticamente impeccabile è sempre al posto giusto. Contrasta tutto e tutti, un test importante questo per il centrocampista che risponde sul campo a tutti quelli che avevano storto il naso dopo il suo acquisto. Al suo attivo il fantastico assist a Callejon che porta in vantaggio il Napoli. Sorpresa.

Callejon 7: E’ il protagonista della serata del Napoli. Rispetto alle prestazioni precedenti l’esterno spagnolo questa sera va con il freno a mano tirato. Non riesce mai a ripartire come sa soprattutto nel primo tempo. Nella seconda frazione è più propositivo e finalmente si fa vedere con qualche buona iniziativa. Fortunato sul primo gol, si ritrova la palla sul destro ma è freddissimo ed implacabile nella conclusione. Sul raddoppio il tocco che porta nuovamente in vantaggio gli azzurri è da fuoriclasse.

Hamsik 5: Poteva fare molto di più nel primo tempo: all’attivo il tiro cross che impensierisce non poco il portiere dell’Inter. Da comunque un certo equilibrio al centrocampo del Napoli, ma da uno come lui ci si aspetta sempre la giocata vincente. Dal 61′ Jorgihno 5.5: Nel ruolo inconsueto di vice Hamsik il brasiliano non sfigura e da il suo discreto contributo alla squadra.

Insigne: 6 Benitez ripropone l’asse a sinistra con Britos, ma il napoletano non trova in lui il supporto giusto tanto da essere costretto ad occuparsi di fase offensiva e difensiva. È sfortunato quando divora il gol del vantaggio colpendo il palo. Dal 67′ Mertens 6: Entra lui e il Napoli è chiaramente più propositivo. Benitez dovrebbe concedergli più fiducia nella gare importanti.

Higuain: 5.5 L’argentino come al solito troppo nervoso, si batte da solo contro la rocciosa difesa nerazzurra. Ancora a secco di gol in campionato non incide e si intestardisce in azioni personali che non portano a nulla. Benitez lo lascia troppo solo, mentre sarebbe più giusto affiancargli un altro attaccante.

Benitez: 5.5: Sembra quasi che il Napoli giochi per il pareggio. Contro una squadra in crisi di gioco e risultati si poteva osare di più. La scelta di Britos ancora esterno basso a sinistra non convince, soprattutto quando il Napoli imposta l’azione dalla sue parti. Non convince la posizione di Higuian troppo solo in balia dei mastini dell’Inter.

TUTTE LE NOTIZIE SU INTER-NAPOLI

Leggi anche: