Insigne contro Higuain: “ci ha mancato di rispetto”

Lorenzo Insigne fa chiarezza sul litigio avvenuto con Higuain durante Napoli-Juve.

Lorenzo Insigne, gioiello del Napoli, ha rilasciato una intervista alla La Gazzetta dello Sport dedicando più di qualche parola a Gonzalo Higuain. Il folletto di Frattamaggiore ha puntato il dito contro l’argentino che, dopo aver segnato il gol dello 0-1 in Napoli-Juve, si è reso protagonista di un’esultanza alquanto provocatoria. Ecco come l’ha presa Insigne dopo quell’episodio.

“Quando Higuain ha esultato al San Paolo quest’anno dopo il gol mi sono avvicinato a lui per digliene qualcuna in napoletano, mi ha capito. Mi è dispiaciuto per quello che ha fatto, infondo ha passato 3 anni qui con noi. In merito alla scelta che ha fatto preferisco non esprimermi. Ha segnato l’anno scorso a Torino e a Napoli e non ha esultato, quest’anno ha esultato, anche in maniera provocatoria. Avrebbe dovuto comportarsi in modo più rispettoso nei nostri confronti, dice sempre di esserci amico, ci invia messaggi d’affetto il giorno prima della partita e poi ci esulta in faccia. E’ una mancanza di rispetto” – annuncia Lorenzo Insigne a “La Gazzetta dello Sport”.

Insigne, cori razzisti e tema scudetto

Il folletto di Frattamaggiore ha affrontato anche altri temi durante la sua intervista. Sulla questione cori razzisti, Insigne ha affermato: “negli stadi continuiamo a sentire cori discriminatori nei nostri confronti. Non siamo noi giocatori a dover intervenire bensì le istituzioni. Siamo stanchi di quello che accade negli stadi, è vero e proprio razzismo verso un popolo”.

Insigne, poi, aggiunge e conclude: “crediamo pienamente nello scudetto, sentiamo che per quest’anno è un obiettivo raggiungibile. In questa stagione la mentalità è cambiata, siamo convinti delle nostre possibilità e vogliamo lottare fino in fondo”.