Insigne in conferenza stampa: “Sono contento del rinnovo”

Insigne rinnova col Napoli: contratto fino al 2022

Durante la conferenza stampa di questa mattina a Castel Volturno, Lorenzo Insigne ha parlato del suo rinnovo. Il numero 24 azzurro si è detto contento del rinnovo di contratto e spera di poter vincere tanti trofei con la maglia del Napoli. Insieme a lui anche il presidente Aurelio De Laurentiis che ha presentato alla stampa il nuovo contratto che legherà Insigne alla SSC Napoli fino al 2022. 

Arrivata la firma in diretta televisiva per Lorenzo Insigne: il giocatore ha firmato un quinquennale da 4,5 milioni a stagione. Superati dunque anche i problemi legati ai diritti d’immagine e nel contratto non compaiono clausole rescissorie, reputate inutili dal patron azzurro: “Sarei stato un pazzo ed anche un maleducato ad inserirla, noi vogliamo tenere Insigne e non perderlo. Anche Hamsik e Reina non hanno clausola rescissoria…”

Insigne dopo il rinnovo: “è quello che ho sognato da bambino”

Queste le parole di Lorenzo Insigne dopo la firma del nuovo contratto: “Sono più che felice, è quello che ho sognato da bambino. Sono cresciuto qui e sono orgoglioso e fiero di questa giornata, di aver rinnovato per altri cinque anni. Spero di non togliere mai più questa maglia e di vincere qualche trofeo importante, lo merita sia lo società ma anche la gente di Napoli. Responsabilità? L’ho sempre avuta, essendo napoletano i tifosi si aspettano sempre di più. Io ho sempre cercato di dare il massimo, non sono partito benissimo, ma nelle difficoltà sono cresciuto.”

Contratto da top player per Insigne che, diventato un dei giocatori più forti della Serie A, non dimentica di ringraziare chi ha creduto in lui: “Grazie a Zeman perché mi ha valorizzato prima in C e poi in B, facendomi giocare. Con Mazzarri invece facevo un ruolo un po’ diverso, ma sacrificandomi e seguendo i grandi allenatori ho imparato tanto. Mi ha dato tanto anche Benitez in fase difensiva, prima con Zeman guardavo solo quella offensiva. Infine in questi due anni con Sarri sto facendo grandi cose, lui è un martello, cura ogni particolare e sono fiero di lavorare con lui. Spero resti anche lui a lungo qui, con lui possiamo vincere”