Il ritorno di Lavezzi a Napoli tra sogno e realtà

Il Mattino ha prospettato un probabile ritorno di Lavezzi a Napoli. Secondo la testata napoletana il Psg ha un deficit di bilancio superiore ai 45 milioni di euro in violazione alle regole del fair play finanziario e quindi Nasser Al Khelaifi, presidente del club, potrebbe essere costretto a cedere qualcuno. E tra i papabili ci sarebbe il Pocho, dato che la sua esperienza con il tecnico Blanc non è stata e non è proprio delle migliori.

Per questo, secondo il Mattino, il presidentissimo De Laurentiis sarebbe pronto ad accogliere il figliol prodigo a braccia aperte. Ma serve Lavezzi? Un ritorno del Pocho è quello che può aiutare gli azzurri a compiere quel salto di qualità tanto atteso? Dando parola ai sentimenti, Lavezzi è stato il simbolo della rinascita del Napoli. Forse meno incisivo di Cavani. Ma è stata la figura più “romantica” e più emblematica del riscatto di quel Napoli, quella che più è restata nel cuore. Proprio per questo l’addio, soprattutto avvenuto in quel modo – forse non è realmente così ma per molti all’improvviso è diventato un mercenario pronto a vendersi al miglior offerente – ha ferito.

E come il ritorno di un amore dopo un tradimento, è difficile capire quale potrebbe essere la reazione nel momento in cui ci si ritrova volto a volto, occhi negli occhi. Ogni tifoso potrebbe reagire in modo diverso. Ma il calcio oggi non è più, anzi non è per niente romanticismo. E’ business, è mercato, sono soldi, è marketing. Quindi bisogna mettere da parte i sentimentalismi e ragionare in modo distaccato e razionale. Allora si deve andare a valutare: Lavezzi andrebbe a colmare un vuoto nella formazione di Benitez? E quanto costa questo rimedio? In realtà, riflettendoci bene, il Pocho, per quanto possa essere stato coronato top player, coprirebbe in campo un ruolo che negli azzurri si potrebbe definire addirittura inflazionato, non solo per quantità ma anche per qualità: si dovrebbe mettere in discussione quanto fatto da Insigne, Mertens o Callejon. Non proprio i nomi più discussi di questo Napoli.

Inoltre c’è da considerare che Lavezzi ha un ingaggio di 6,5 milioni a stagione e non pare disposto a ridurselo. Cosa comporterebbe il concedere un ingaggio del genere in uno spogliatoio dove il più pagato, Higuain, ne incassa 5,5? De Laurentiis, se mai avesse meditato al ritorno del Pocho, forse farebbe meglio ad investire altrove i propri soldi, semmai trovando un vice Higuain degno di quel ruolo e rafforzando il comparto difensivo.

Leggi anche –> Lavezzi-Napoli, Il Mattino insiste: “La possibilità c’è”