Giornata importante quella a cui abbiamo potuto assistere nell’ultimo week-end, in attesa del big match di questa sera tra Lecce e Trapani che potrebbe risultare decisiva ai fini della lotta al primo posto nel girone A.

Per quanto riguarda proprio il girone settentrionale, importantissimo successo del Sudtirol contro il Treviso, con 3 punti che lasciano la squadra del Trentino a -4 dal primo posto e che la confermano come squadra rivelazione, mentre per i veneti si fa sempre più dura la lotta alla salvezza.

ave per

Vittoria di misura ma di grande prospettiva quella della Feralpi Salò, altra squadra che molti davano accreditata per la retrocessione e che invece si sta giocando fino all’ultimo la possibilità di entrare nei play-off che distano solo 1 punto: battuta la Tritium che ha racimolato in tutto il campionato appena 10 punti, e la lotta per evitare l’ultimo posto li vedrà protagonisti fino all’ultima giornata con il Treviso.

Sempre più in caduta il Carpi che col pareggio a Lumezzane non mette fine al momento no e rischia ora seriamente di scivolare lontano dalla zona play-off, proprio a discapito dei lombardi che puntano alla promozione, mentre delusione ancora per i tifosi della Cremonese che probabilmente anche quest’anno dovranno dire addio ai sogni promozione. Vittoria che potrebbe significare molto in chiave salvezza, quella dell’Albinoleffe, che schianta con un perentorio 3 a 0 la Reggiana.

Nel girone B la battaglia per le prime posizioni sta diventando molto interessante, a maggior ragione dopo l’ultima giornata: il Latina esce sconfitto dal Matusa di Frosinone, per un derby caldo e che vuol dire brusco stop, che consente agli inseguitori di sperare ancora. L’Avellino pareggia a Perugia e guadagna un punto sui laziali che ora sentono il fiato sul collo degli irpini, i cui tifosi già iniziano ad organizzare l’esodo di Latina in occasione dello scontro diretto.

Brusco anche lo stop della Nocerina, che riesce a pareggiare nella ripresa con il Catanzaro, che sembra essere fuori da qualsiasi discorso. Stesso dicasi per il Benevento che in extremis riesce a pareggiare con D’Anna il gol di Sy ad Andria per un pareggio che non serve a molto. Continua invece la corsa del Gubbio che vuole provare il miracolo play-off, soprattutto dopo aver battuto il Barletta in trasferta. Fuori dal discorso play-off anche la Paganese che sembrava una delle favorite e che invece probabilmente quest’anno dovrà accontentarsi della salvezza, dopo il pareggio a reti bianche a Pisa.