Higuain e l’addio al Napoli: “Ho sofferto tanto”

Ad un anno dal trasferimento di Higuain alla Juventus si parla ancora del rapporto tra l’argentino e il Napoli. Il Pipita, che in terra partenopea era riuscito a far innamorare tutti con le sue giocate e i suoi gol, si è poi rivelato un traditore passando silenziosamente alla rivale più acerrima degli azzurri. Ma l’attaccante della Juve racconta, ai microfoni de “Il Corriere dello Sport”, le sue emozioni all’addio a Napoli.

“Per le l’estate scorsa è stata durissima e stressante. Non è stato affatto facile lasciare Napoli; non è un gioco da ragazzi cambiare squadra. Ho sofferto tanto per la gente, per la piazza, per la grande società: ci siamo dati tutto a vicenda. Ma oggi sto molto meglio rispetto all’anno scorso. Ho trovato una grande squadra e dei tifosi eccezionali. La mia forma, sia fisica che mentale è al top” – confessa Gonzalo Higuain.

Higuain-Napoli: scontro infinito

L’intervista a cui il Pipita si è sottoposto non poteva non toccare l’argomento della causa a De Laurentiis. L’argentino ha richiesto al presidente partenopeo la somma di 680.000 euro per la “tassa di solidarietà”. L’attaccante della Juve si è esposto così sull’argomento: “La causa contro De Laurentiis è tutta in mano agli avvocati. Io sono un calciatore. 

Infine, si è parlato dei fischi che Higuain ha ricevuto al suo ritorno al San Paolo: “Molta gente non capisce niente di calcio e si permette di dare giudizi. Fischiarmi al San Paolo non ha alcun senso: parlasse chi ne capisce di calcio”.

Scritto da Simone Di Pietro

Appassionato folle della SSC Napoli e del calcio estero. Classe '97.

Corbo rivela: “la Juve ha offerto 40 milioni al Napoli per Hysaj”

Calciomercato Napoli: Dezi e Roberto Insigne al Parma