Genoa-Napoli 1-2, le pagelle: Esordio da favola per De Guzman

Napoli batte Genoa 2 a 1 dopo una partita sofferta e piena di emozioni. Il gol vittoria di De Guzman arrivato nei secondi finali ha regalato alla truppa di Benitez tre punti importanti per la classifica e per il morale. Come avevamo previsto è stato un match ad alta intensità agonistica, le azioni più insidiose degli azzurri sono arrivate dalle fasce dove il Napoli è stato favorito dalla superiorità numerica. Gli azzurri alla fine sono riusciti a portare a casa una grande vittoria ed iniziano nel migliore dei modi il nuovo campionato. Possiamo dire un Napoli dai due volti, che quando affonda deciso fa paura ma che in difesa concede qualcosa di troppo e rischia addirittura il tracollo.

Le pagelle di Genoa-Napoli:

Rafael: 6.5 Almeno tre grandissimi interventi che salvano il risultato, si riscatta alla grande dopo l’errore di Bilbao. Nulla può sul colpo di testa di Pinilla.

Maggio: 5.5 Si impegna tantissimo ma non sortisce effetti soprattutto quando è chiamato a giocare in fase offensiva. L’aspetto positivo è la tenuta fisica visto che corre come un matto su tutta la fascia di competenza.

Albiol: 6.5 Questa volta non commette distrazioni come a Bilbao e gioca una partita attenta senza sbavature. Mette ordine in tutto il reparto è’ il leader della difesa azzurra.

Koulibaly: 6 Il difensore francese per come ha giocato il secondo tempo meriterebbe almeno mezzo voto in più. Ha il demerito però nella prima frazione di gara di farsi sfuggire soprattutto nel gioco aereo due o tre volte Pinilla che segna il gol del pareggio. Non si può pretendere di più da questo ragazzo di grande prospettiva che ha giocato solo tre partite ufficiali in maglia azzurra.

Zuniga: 5.5 Il colombiano non è in forma e lo si capisce sin dalle battute iniziali. Non riesce a superare mai l’avversario con i suoi classici dribbling e spesso va in affanno in fase difensiva. Ha il merito di fornire l’assist vincente del gol vittoria.

Inler 6: Tiene bene il centrocampo anche se i suoi avversari sono in superiorità numerica e qualche volta va in difficoltà. Combatte su tutti i palloni, poco preciso sulle conclusioni dalla distanza ma non è al massimo della forma fisica.

Jorgihno: 6 L’italo-brasiliano va ad intermittenza, ma quando ha spazio fornisce degli assist invitanti che gli attaccanti azzurri non sfruttano a dovere. Benitez per sfruttare al meglio le sue qualità dovrebbe schierarlo in un centrocampo a tre.

Hamsik: 5.5 Lo slovacco non è brillante, appare stanco e sbaglia molto in fase d’appoggio. Questa volta è giusta la sostituzione. De Guzman: 6.5 Non poteva aspettarsi esordio migliore, entra e fa un gol pesantissimo con un inserimento dalle retrovie e regala tre punti fondamentali alla squadra azzurra.

Callejon: 6 Lo spagnolo segna un altro gol dei suoi, ma la partita non è all’altezza delle aspettative. Come al solito fa un grande lavoro tattico ma non incide più di tanto, anche per lui giusta la sostituzione. Mertens: 6.5 Quando entra a partita in corso l’attaccante belga è micidiale. Ha il merito di creare due palle gol e tante buone iniziative, su di lui anche un rigore netto non concesso dall’arbitro Banti.

Insigne: 5 Il ragazzo è in chiara difficoltà soprattutto sotto l’aspetto psicologico. Sbaglia appoggi elementari e si divora da solo davanti al portiere rossoblù il gol del vantaggio del Napoli. E’ in confusione, Benitez forse in questo momento dovrebbe concedergli un pò di riposo. Michu: S.V. entra a pochi minuti dalla fine ma non incide sulla gara.

Higuain: 6.5 Il centravanti argentino inizia benissimo la gara fornendo subito l’assist vincente al compagno Callejon. Gli spetta un cliente difficile il connazionale Burdisso che spesso lo limita con le cattive maniere. In attacco fa reparto da solo ma è poco assistito dai compagni.

Leggi anche: