Gazzetta dello Sport risponde a De Laurentiis: “Noi il quotidiano di tutti”

La risposta de La Gazzetta dello Sport a De Laurentiis: "Siamo da sempre il quotidiano di tutti gli sportivi"

La Gazzetta dello Sport ha risposto alle accuse lanciate da Aurelio De Laurentiis nel post-partita di Napoli-Real Madrid. Il presidente degli azzurri, durante l’intervista rilascia a Mediaset Premium, ha accusato la rosea di schierarsi sempre dalla parte di Juve, Inter e Milan e di odiare Napoli. “Parole pericolose”, così vengono definite dal quotidiano sportivo, alle quali è seguita la risposta firmata da Gianni Valenti.

La Gazzetta a De Laurentiis: “Show triste e penoso”

Nel ricordare quanto sostenuto ieri dal presidente De Laurentiis, La Gazzetta dello Sport ha tenuto a precisare che tale vicenda si era già ripetuta in passato: “È un triste ritornello che siamo soliti ascoltare ogni volta che le cose in casa Napoli non vanno bene”. Durante il suo intervento a Madiaset Premium il patron dei partenopei ha etichettato la rosea come il giornale di Inter, Milan e Juventus, “Tutte illazioni senza senso”, è la replica della Gazzetta.

Il pieno sostegno della Gazzetta a Mimmo Malfitano

Il quotidiano sportivo ha quindi ribattuto su quanto detto da De Laurentiis nei confronti del proprio corrispondente Mimmo Malfitano. Il giornalista della Gazzetta dello Sport è stato vittima nell’ultimo periodo di un grave atto di intimidazione e sebbene il presidente del Napoli abbia commentato la vicenda con “mi spiace per quello che gli è successo”, la sua successiva battuta, “da sempre tifoso della Juve”, non è stata digerita dalla rosea che, nella sua risposta, ha voluto sottolineare come il comportamento e le parole pronunciate da De Laurentiis possano “esporre ancor di più il corrispondente della Gazzetta alle follie di qualche scalmanato”.

de-laurentiis

Nel concludere, La Gazzetta dello Sport tiene a precisare che, al contrario di quanto detto ieri dal presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis, è da sempre stata “il quotidiano di tutti gli sportivi italiani che cerca ogni giorno, faticosamente, di raccontare la verità su un mondo sempre più avvelenato”.