È uno sfogo durissimo quello di Adriano Galliani contro la Juventus. L’amministratore delegato del Milan si scaglia pesantemente contro il club bianconero in relazione alla posizione di fuorigioco di Carlos Tevez al momento del primo gol della Juve nel big match contro i rossoneri. Le riprese televisive non sciolgono pienamente i dubbi anche se pare evidente la posizione di offside dell’attaccante bianconero. Il motivo del contendere, però, è diverso. Galliani è andato su tutte le furie per un particolare ignoto ai più.

Secondo quanto riferito dal Corriere della Sera, infatti, l’AD del club di Silvio Berlusconi sarebbe pronto a rompere i buoni rapporti con il club della famiglia Agnelli. Proviamo ad andare con ordine. Normalmente le immagini televisive utilizzate per valutare una posizione irregolare vengono gestite da società terze che con i club non hanno nulla a che vedere. Nel caso della Juventus la situazione è praticamente opposto. È il club a produrre le immagini. E per Adriano Galliani questa è un’enorme anomalia di cui la Lega Calcio dovrà farsi carico.

Le parole di Galliani sono peraltro chiare e dure: “Le immagini delle gare della Juve, a differenza di quanto accade per le altre società di A, sono gestite dalla Juventus che non fa rivedere il replay dell’azione del primo gol. Scatenerò un putiferio perché la Lega possa produrre immagini di tutte le gare. Non si può concedere ad un club di gestire le proprie immagini. Contesto che la Juve faccia vedere quello che vuole.” Insomma … la rottura è in vista e se dovesse accadere sarà proprio in seno all’assemblea di Lega.