Gabbiadini insostituibile? Benitez: “Mi piace la concorrenza”

Entrato già nei cuori dei tifosi napoletani, Manolo Gabbiadini ha senza dubbio innalzato il livello tecnico del Napoli. Con il suo arrivo Rafa Benitez dispone di più soluzioni offensive, di maggiori alternative e, soprattutto, di un uomo in grado di vedere con straordinaria facilità la porta. Tutto questo nell’attesa che torni Lorenzo Insigne ai livelli a cui siamo stati abituati. A quel punto il mister si troverà a dover scegliere tra Mertens, Insigne, Callejòn, Gabbiadini, De Guzman e Hamsik per non parlare di Higuain e Zapata. Un vero e proprio arsenale offensivo da combinare a piacimento, gara dopo gara.

Del resto la concorrenza è ciò che rende forte l’attacco del Napoli e la soddisfazione di Benitez è evidente: “Ora si parla di Gabbiadini ma prima si parlava degli altri; significa che sono tutti ad un buon livello per competere tra loro.” Per il tecnico spagnolo non c’è però qualcuno in netto vantaggio. Molto dipende dalle gare disputate, dalla fatica profusa e dall’impegno che richiede un ruolo piuttosto che un altro: “Non mi piace parlare dei singoli. Bisogna capire i ruoli, il numero di gare …”

Leggi anche: 

Scritto da Massimo Esposito

Napoletano di nascita e cilentano d'adozione, è appassionato di letteratura sportiva e del Calcio Napoli. Nasce economista per svista con la grande necessità di comunicare e di trasmettere. Di condividere e di parlarne. Il tempo libero (spesso troppo) è dedicato alle sue grandi passioni, tra cui i cani. Massimo Esposito su Twitter

Insigne, tempi di recupero terminati. L’agente: “Presto in campo”

Convocati Napoli-Inter (2014-2015): ritorna Zuniga