Funerali di Ciro Esposito, dalla Piazza: “Lo Stato non ha fatto lo Stato”

Duro ammonimento arriva dalla piazza di Scampia per le istituzioni. Quelle istituzioni che forse quel 3 maggio non hanno fatto tutto ciò che c’era da fare per evitare la morte di un giovane tifoso napoletano la cui unica colpa era quella di voler assistere ad una partita della sua squadra del cuore. Un pezzo di Stato ha dimenticato di difendere alcuni suoi cittadini.

Una parte delle istituzioni dello Stato cui è demandato il controllo della sicurezza dei cittadini ha dimenticato di interpretare quel ruolo che le istituzioni democratiche gli assegnano. Una parte dello Stato non ha fatto lo Stato: ha dimenticato il suo ruolo … ed ha abbandonato una parte dei suoi cittadini migliori.

Leggi anche:

Scritto da Massimo Esposito

Napoletano di nascita e cilentano d'adozione, è appassionato di letteratura sportiva e del Calcio Napoli. Nasce economista per svista con la grande necessità di comunicare e di trasmettere. Di condividere e di parlarne. Il tempo libero (spesso troppo) è dedicato alle sue grandi passioni, tra cui i cani. Massimo Esposito su Twitter

Funerali Ciro Esposito, De Laurentiis: “La Coppa Italia non ha alcun valore”

Premio del Coni alla memoria di Ciro Esposito