All’indomani della vittoria ottenuta contro il Torino, Dries Mertens è stato intervistato dai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli. Tra i temi toccati, la prossima trasferta del Napoli a Frosinone: “Vogliamo vincere. Sappiamo che sarà un ambiente molto caldo ma siamo pronti alla sfida. Stiamo andando bene, la vittoria con il Torino è stata importante e dobbiamo guardare solo a noi stessi”. Sull ‘Europa League: “Abbiamo dominato il nostro girone, ma dobbiamo dimenticare le sei partite vinte. Il Villareal è una squadra forte, se perdi con gli spagnoli le sei partite non contano nulla”. 

Sembra un Mertens cambiato e più maturo quest’anno, più consapevole della propria forza che parla del gruppo e della sua esperienza a Napoli: “Sono molto contento per il mio progetto a Napoli, quest’anno è importante e speriamo che alla fine possa dare di più anche io. Io e mia moglie ci troviamo benissimo, anche se non è stato facile all’inizio, ma fortunatamente c’è tanta gente che ci aiuta”. Sul rapporto con i compagni: “Siamo molto uniti, ci conosciamo da 3 anni  e quando sei più anni insieme giochi sempre meglio. Inoltre stiamo sempre insieme questo fa piacere e fa bene al gruppo”. 

Infine un’ultima battuta su Gonzalo Higuain e sul tifo azzurro: “Io dico che c’è anche la panchina dietro, siamo 25 giocatori e questa è la cosa importante. Il San Paolo? C’è un’atmosfera speciale. I tifosi sono importanti perchè se giochi e hai delle difficoltà loro ti aiutano”.

Leggi anche: