Fiorentina-Napoli 2014: l’analisi tattica del match

Altra sfida difficile attende gli azzurri domenica allo stadio Artemio Franchi contro la Fiorentina. Il Napoli dopo le convincenti prestazioni in campionato e in Europa League, cerca quella continuità di risultati e quell’equilibrio che gli è sempre venuto a mancare. Calciomercato.Napoli.it vi offre il consueto appuntamento settimanale dedicato all’analisi tattica del match della squadra azzurra.

Il Napoli e la Fiorentina sono due squadre molto simili guidate da due allenatori che per filosofia cercano di vincere le partite attraverso il bel gioco, dovremmo assistere ad una gara bella e ricca di emozioni. Anche se il rendimento dei gigliati in questo campionato è stato caratterizzato da prestazioni altalenanti, guai a considerare la Fiorentina una squadra in crisi. Per i viola hanno hanno pesato tantissimo due assenze importanti, quella di Giuseppe Rossi e Mario Gomez.

Il tecnico della squadra viola Vincenzo Montella è un allenatore molto duttile tatticamente, dunque sarà difficile intuire come potrà affrontare gli azzurri. Montella potrebbe optare per un più ermetico 4-5-1, rinforzando le fasce ed il centrocampo suo reparto migliore. Il tecnico viola sa benissimo che giocare a viso aperto contro questo Napoli sarebbe troppo rischioso. Dunque la Fiorentina potrebbe scegliere una gara più attenta, aspettare gli azzurri nella metà campo per poi ripartire in contropiede con la velocità di Cuadrado e Babacar. Inoltre anche gli inserimenti dei centrocampisti molto dotati tecnicamente, potrebbero essere un’arma in più per la squadra viola.

Per Rafa Benitez non ci sono problemi di formazione, all’Artemio Franchi scenderà in campo l’undici che ha annichilito la Roma al San Paolo. Sarà una vera partita a scacchi tra i due tecnici, si perchè anche l’allenatore spagnolo potrebbe scegliere di impostare una gara d’attesa, affidarsi alle ripartenze e lasciare il pallino del gioco alla Fiorentina che nel suo stadio dovrebbe fare più la partita. Sarà anche una gara molto intensa tra dirette concorrenti per un posto in Champions. Gli azzurri troveranno un ambiente molto caldo a Firenze, i tifosi non hanno dimenticato tanto facilmente la cocente sconfitta subita nella finale di Coppa Italia.

Leggi anche: