Finale Coppa Italia 2014, problemi di formazione per la Fiorentina

A prescindere dalle condizioni di Gonzalo Higuain, se Benitez può sorridere lo stesso non può dirsi per la Fiorentina e per Vincenzo Montella. Lo spagnolo, infatti, potrà contare su tutti gli effettivi, potrà compiere le sue scelte senza “condizionamenti” dall’infermeria e dal giudice sportivo. Non può dire lo stesso il collega viola che potrebbe disporre di un attacco spuntato.

Le condizioni di Giuseppe Rossi non sono ancora ottimali. Un suo recupero in extremis non è da escludere categoricamente ma le probabilità di vederlo in campo dal primo minuto (ed al top della forma) sono minime. Per Gomez la situazione è ancora peggiore: un suo rientro in finale è assolutamente da escludere.

Come se non bastasse, Montella dovrà fare a meno di Cuadrado, squalificato a causa di un cartellino giallo rimediato in semifinale contro l’Udinese. Al tecnico viola non resterà che puntare su un attacco veloce, senza punti di riferimento, come del resto già fatto per gran parte della stagione. Resta l’ipotesi Matri che, però, non affascina affatto il tecnico di Pomigliano.

Leggi anche –> Infortunio Higuain, le condizioni non destano preoccupazione
Leggi anche –> Finale Coppa Italia, Collovati: “Il Napoli non sottovaluti la Fiorentina”

TUTTE LE NOTIZIE SULLA FINALE DI COPPA ITALIA