Finale Champions League, l’agente di Sosa: “Colpa di Mazzarri se è andato via”

Per la storica Finale di Champions League tra Real Madrid ed Atletico Josè Ernesto Sosa, vecchia conoscenza del Napoli, partirà dalla panchina ma è innegabile che il centrocampista argentino, dai tempi di Walter Mazzarri, di strada ne abbia fatta. Già campione di Spagna con l’Atletico di Simeone, stasera l’ex partenopeo vivrà le emozioni della partita più importante di sempre.

Ai microfoni di Radio Goal interviene il suo procuratore e un pizzico di rammarico per ciò che poteva essere e non è stato c’è. L’agente però se la prende soprattutto con Mazzarri, il vero responsabile del naufragio dell’esperienza partenopea di Josè Ernesto Sosa: “Con Mazzarri il calciatore che ha una buona tecnica difficilmente trova spazio.” 

In effetti il Napoli di Mazzarri era ben lontano dai “fasti” di quello di Rafa Benitez. L’impressione era più della palla lunga e pedalare, con almeno 6 uomini a difendere e soltanto 3 ad attaccare davvero. Troppo perché un giocatore dai piedi buoni possa esprimersi, a maggior ragione se davanti hai Lavezzi, Cavani ed Hamsik.

Scritto da Massimo Esposito

Napoletano di nascita e cilentano d'adozione, è appassionato di letteratura sportiva e del Calcio Napoli. Nasce economista per svista con la grande necessità di comunicare e di trasmettere. Di condividere e di parlarne. Il tempo libero (spesso troppo) è dedicato alle sue grandi passioni, tra cui i cani. Massimo Esposito su Twitter

Calciomercato Napoli, Corriere dello Sport: “Piace Musacchio del Villareal”

Calciomercato Napoli 2014-2015, i prestiti e le comproprietà da sistemare