Fatti di Roma, in quattro hanno aiutato De Santis nell’agguato ai tifosi napoletani

Sono quattro le persone, tutte individuate, che hanno aiutato De Santis nell’assalto ai tifosi del Napoli prima della finale di Coppa Italia dello scorso 3 maggio e che ha portato al grave ferimento di Ciro Esposito. A riverarlo è l’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport che scrive: “Secondo i pm che conducono le indagini, Eugenio Albamonte e Antonino Di Maio, a differenza di De Santis, già da tempo allontanato dalla governance romanista, i quattro indiziati sarebbero tuttora riconducibili alla Curva Sud, cioè al settore che guida il tifo giallorosso”.

Due di loro avrebbero un passato in Curva Nord, dove si annida l’ala oltranzista degli ultras romanisti. Ora la Procura dovrà meglio chiarire la loro posizione e innanzitutto capire se si tratta di cani sciolti o “…appartengano ad uno o più gruppi e, in questo caso, se abbiano agito all’insaputa dei loro capi o abbiano architettato l’imboscata su mandato di qualcuno”, si legge sulla Rosea. I quattro sono nomi noti nell’estrema destra romana e anche in quella galassia la Digos avrebbe trovato conferme: “Addirittura, uno dei quattro – conclude l’articolo – sarebbe già stato processato e condannato dal movimento di estrema destra”.

Leggi anche — > La Supertestimone: “De Santis urlava vi ammazzo ai tifosi del Napoli”

Leggi anche — > Striscione dei Tifosi della Roma: “Forza Daniele De Santis”

Scritto da Nicola Salati

Giornalista professionista dal 2009, ma più che un lavoro per me è una passione visto che ho iniziato a collaborare con i giornali locali a sedici anni e a 18 anni ero già pubblicista. Attualmente collaboro con il quotidiano Metropolis e poi ho iniziato questa nuova avventura che sta dando i frutti sperati...il mio motto? "L'umiltà deve essere sempre al primo posto per chi vuole intraprendere questa professione".

Rassegna Stampa SSC Napoli 22 maggio 2014: le prime pagine dei quotidiani

Napoli, gli obiettivi di mercato secondo Il Mattino (22-05-2014)