Fallimento Parma, il Corriere dello Sport: “De Laurentiis attacca tutti”

calciomercato napoli

Emergono nuovi retroscena sulla riunione di Lega che ha varato il salvataggio del Parma dal fallimento. Secondo quanto riferito dal Corriere dello Sport il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, avrebbe attaccato praticamente tutti. La società partenopea è stata una delle tre a votare no insieme a Juventus e Cesena ma, a quanto pare, il patron azzurro ci sarebbe andato giù pesante, sia con il presidente della FIGC Tavecchio sia con i colleghi riuniti in assise.

La domanda posta dal patron è praticamente sempre la stessa. Perché ad inizio stagione non sono stati effettuati tutti i controlli del caso? Perché si è consentito al Parma di iscriversi al campionato se poi la situazione economico e finanziaria non avrebbe consentito il regolare prosieguo del campionato? Chiaramente tutti gli interrogativi di De Laurentiis restano lettera morta. Il calcio italiano è troppo preso a leccarsi le ferite che hanno seguito al trauma causato da una cattiva gestione dell’intero sistema.

De Laurentiis ha chiesto anche regole ferree per l’iscrizione ai campionati ma, ancora una volta, avrebbe ricevuto in cambio una risposta negativa. Stavolta pare sia stato Lotito a fermare il patron: con regole ferree il rischio default aumenterebbe anche per i top club. Il Napoli, insomma, è uno dei pochi club a poter dire, davvero, di essere in salute.

Leggi anche: 

Scritto da Massimo Esposito

Napoletano di nascita e cilentano d'adozione, è appassionato di letteratura sportiva e del Calcio Napoli. Nasce economista per svista con la grande necessità di comunicare e di trasmettere. Di condividere e di parlarne. Il tempo libero (spesso troppo) è dedicato alle sue grandi passioni, tra cui i cani. Massimo Esposito su Twitter

Calciomercato Napoli, Karius obiettivo azzurro per la prossima stagione?

Calciomercato Napoli News, Mino Raiola: “Difficile che El Kaddouri resti a Torino”