Empoli-Napoli, Sepe: “Gioco contro la squadra del mio cuore”

Il Napoli giovedi sera sarà in occasione del turno infrasettimanale se la vedrà contro l’Empoli, squadra definita da tutti una delle rivelazioni del campionato. Un’altra gara importante e delicata per gli azzurri di Rafa Benitez che devono confermare quanto di buono fatto nelle ultime apparizioni. Una sfida che ha certamente un sapore particolare per Luigi Sepe, portiere della squadra toscana ma di proprietà del club azzurro. Il Napoli ha creduto fortemente in questo ragazzo tanto da rinnovargli il contratto fino al 2019. Dunque tutto lascia supporre che l’anno prossimo Sepe si aggregherà alla truppa azzurra e si giocherà il posto da titolare con uno tra Rafael ed Andujar. 

Il portiere napoletano in occasione di questa sfida è stato intervistato dai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli, ecco le sue dichiarazioni: “Per me è una gara speciale, perchè gioco contro la mia squadra del cuore e nella quale spero un giorno di giocare. Mi piacerebbe far parte in maniera stabile della squadra della mia città. Questo obiettivo potrebbe essere vicino, ma anche lontano, io spero di fare il meglio possibile per farlo avverare”.  Sepe continuando l’intervista non nasconde di temere l’attacco azzurro, definito da lui stesso l’attacco più forte d’Italia: “Gli attaccanti del Napoli sono straordinari, penso sia l’attacco più forte d’Italia. Mettono paura solo a vederli. Noi speriamo che possano incappare in una giornata negativa. Mirko è un ragazzo molto bravo gli ho parlato della città, ne parla spesso avendo anche l’agente napoletano. Aspetta che il suo futuro sia deciso a fine campionato”.

Leggi anche: