Empoli-Livorno. Parla Nicola: “Sereni e Consapevoli della Nostra Forza”

Davide Nicola Allenatore Livorno

Alla vigilia del postiticipo di Empoli prende la parola il tecnico del Livorno Davide Nicola: “Andiamo al ‘Castellani’ liberi di testa. Non dobbiamo pensare che si tratta di un derby. Come dovremo dimenticarti storia, rivalità e campanilismo quando giocheremo con Spezia e Verona. La serenità e la voglia di imporre il nostro gioco devono essere le nostre armi. Se poi gli azzurri saranno più bravi faremo loro i complimenti. Non sarà una partita andata storta a cambiare il giudizio sulla mia squadra. Quello è determinato dalla continuità“.

Nicola elogia gli avversari: “Praticano un bel calcio fatto di pressing ragionato e velocità. Sarri è molto bravo e anche la società è stata inteligente a sostenerlo quando i risultati non arrivavano. Non avranno Saponara? Hanno valide alternative. Non esiste una squadra che va in difficoltà se le manca un giocatore. Anche noi siamo andati avanti proponendo le nostre teorie quando abbiamo accusato qualche assenza”.

A Empoli sarà un match molto complicato: “Gli azzurri, nel loro complesso, hanno giocato 750 partite in serie A per cui la loro posizione di classifica non mi sorprende affatto. Stanno tenendo un ottimo ritmo. Da parte nostra, però, c’è la consapevolezza che possiamo e vogliamo fare il nostro meglio, a prescindere da tutti e da tutto, risultati di sabato compresi”.

Nicola non parla di formazione, ma ha tutti gli effettivi a disposizione. Si va verso il 3-4-1-2 con il ritorno di Belingheri dietro le punte Siligardi e Paulinho, con Dionisi in panchina. A centrocampo Duncan è in vantaggio su Gentsoglou.