Dimissioni Sarri dopo Napoli-Palermo? Il retroscena de La Gazzetta dello Sport

Risale a Napoli-Palermo il primo segnale di crisi tra De Laurentiis e Maurizio Sarri. A seguito del pareggio contro i rosanero il tecnico avrebbe minacciato le dimissioni

Napoli-Palermo sarebbe stata la causa della crisi tra Aurelio De Laurentiis e Maurizio Sarri, con il tecnico che a termine del match, secondo quanto riferito da La Gazzetta dello Sport, avrebbe minacciato le dimissioni, poi evitate dall’intervento di Pepe Reina. Il battibecco tra il presidente dei partenopei e l’allenatore toscano ha dunque un precedente e Madrid è stata soltanto la goccia che ha fatto traboccare un vaso già pendente dopo il passo falso del 29 gennaio al San Paolo contro il Palermo.

Il pareggio contro il fanalino di coda rosanero avrebbe scatenato la furia del presidente nei confronti dell’allenatore: mediante urla e insulti, De Laurentiis pare abbia addebitato a Maurizio Sarri la colpa di aver sbagliato la formazione. La situazione delirante avrebbe spinto il tecnico toscano a minacciare con un “me ne vado” le dimissioni, al suo fianco anche il direttore sportivo Cristiano Giuntoli che avrebbe appoggiato la decisione dell’allenatore se la situazione fosse degenerata.

Le dimissioni di Maurizio Sarri evitate da Pepe Reina

Nello spogliatoio azzurro si è creata una polveriera di cui è impossibile apprendere maggiori dettagli dai diretti interessati visto il silenzio stampa proclamato dal club, tuttavia La Gazzetta dello Sport ha rivelato qualche interessante retroscena in merito alla vicenda azzurra. Dopo la sfuriata di De Laurentiis a seguito del pareggio ottenuto in Napoli-Palermo, la compagine guidata da Pepe Reina si mosse immediatamente per evitare che Sarri mettesse effettivamente in pratica le sue intenzioni convincendolo a desistere e siglando un patto nel nome degli obiettivi da raggiungere sul campo, prescindendo da ogni condizionamento esterno.

reina para rigore a balotelli

Le ultime dichiarazioni alla stampa del patron del Napoli hanno però creato malumore nei confronti di staff tecnico, calciatori e tifosi partenopei e rischiano di pregiudicare l’andamento stagionale inducendo, anche per questo motivo, Maurizio Sarri a dire addio alla panchina al termine della stagione.