De Magistris contro l’Arbitro dopo Juve-Napoli: “Allo Stadium torti continui”

De Magistris si scaglia contro l'arbitro Valeri, i cori discriminatori dello Stadium e i cronisti Rai: "Troppi torti subiti, ma

Non accennano a placarsi le polemiche dopo Juventus-Napoli. L’arbitro Valeri è finito sotto l’occhio del ciclone per via del suo indecente operato, a criticare il fischietto anche Luigi De Magistris che non ha digerito neppure i cori e la cronaca dei giornalisti Rai: “Allo Juventus Stadium abbiamo subito torti continui”. Svestiti per un attimo i panni del primo cittadini, De Magistris indossa quelli di tifoso del Napoli, deluso e amareggiato non per la sconfitta, ma per come essa sia maturata.

De Magistris contro l’arbitro Valeri e i cori dello Stadium

Allo Stadium il risultato finale di Juve-Napoli è stato il medesimo del Bernabeu 3-1, con l’unica sottile differenza che a dare inizio e anima alla rimonta bianconera non sono stati i giocatori di Massimiliano Allegri bensì l’arbitro Valeri. Pessimo l’arbitraggio che ha fatto andare su tutte le furie i tifosi napoletani, il presidente Aurelio De Laurentiis e anche Luigi De Magistris: “Oggi parlo da tifoso. Come uno dei milioni di napoletani innamorati della maglia azzurra – si legge nelle dichiarazioni del sindaco riportate dal suo ufficio stampa -. A Torino, ieri, abbiamo subito un torto continuo, senza fine; una gara costellata e condizionata da continui errori arbitrali e condita da vergognosi cori contro la città”.

De Magistris contro i giornalisti Rai: “Hanno visto un’altra partita”

Non si può salvare nulla della serata allo Juventus Stadium perché se vergognoso è stato l’arbitraggio di Valeri, non da meno sono stati i cori contro Napoli uditi nel secondo tempo del match e ad essi De Magistris aggiunge anche la telecronaca dei giornalisti Rai: “Al danno dei rigori dati e non dati si è aggiunta la beffa di opinionisti che sono riusciti a vedere un’altra partita e raccontato una storia inesistente”.

narbitro valeri

Nonostante ciò De Magistris ha invitato la squadra e i tifosi tutti a non mollare e a credere di poter ancora rimontare il risultato nella partita del San Paolo, ma soprattutto di poter fare ancora tanto durante questa stagione calcistica: “Una vergogna nella vergogna, ma non dobbiamo mollare. Per noi napoletani è sempre tutto più difficile. Ci attendono due sfide importanti contro Roma e Real Madrid. Forza ragazzi!! Dobbiamo essere più forti di coloro che ci insultano, di chi dirige male e chi racconta peggio. Difendiamo la città – conclude il sindaco – e andiamo a vincere!! Forza Napoli!!!”