De Laurentiis interrogato a Milano per la querela di un giornalista

Una storia vecchia due anni ma che suscitò talmente tanto clamore da spingere il giornalista a sporgere querela e la Procura di Milano ad aprire un fascicolo a carico di Aurelio De Laurentiis. Il patron del Napoli, secondo quanto riferito dal Corriere del Mezzogiorno, sarebbe stato interrogato in Procura per l’inchiesta per diffamazione dalla quale deve difendersi il Presidente azzurro.

L’episodio, lo ricorderete, è quello famoso dello scontro con i giornalisti sul caso Cavani. Ad un giornalista di TeleLombardia che chiedeva informazioni sull’ingaggio percepito dal Matador, il patron rispose con l’ormai famoso: I giornalisti del calcio sono dei gran cafoni perché sono interessati solo ai soldi. Le metto anche le mani addosso se continua.” 

In Procura, a Milano, De Laurentiis sarebbe stato accompagnato dal suo avvocato di fiducia, Fabio Fulgeri. Intanto il patron, dopo le frasi pronunciate dal figlio in conferenza stampa ieri, ha fatto visita alla squadra oggi a Castel Volturno, dove avrebbe avuto un lungo faccia a faccia con Rafa Benitez.

Leggi anche: