Curva Sud Milan, il comunicato ufficiale sui fatti di Roma

Arriva anche il comunicato ufficiale della Curva Sud del Milan in relazione a quanto accaduto negli ultimi giorni intorno alle vicende e ai fatti che hanno preceduto la Finale di Coppa Italia a Roma. E’ innanzitutto un comunicato per Ciro Esposito e, in seconda battuta, frutto della volontà dei gruppi di richiamare l’attenzione su un altro importante aspetto. Agli ultras non piace l’attacco incondizionato che l’intero mondo delle tifoserie organizzate è costretto a subire.

“E’ incredibile come a fronte di un grave caso di delinquenza che esula, per i modi, da quello che noi riteniamo essere il nostro mondo, ma che è avvenuto nell’ambito di una partita, sia iniziato in questi giorni un processo mediatico contro gli ultras senza nemmeno preoccuparsi delle condizioni di salute di un ragazzo gravissimo in ospedale, ma semplicemente facendo la caccia al mostro da sbattere in prima pagina  e contro l’unico problema di questo paese in questo momento, gli ultras ed una partita cominciata in ritardo!”

Poi l’attenzione si sposta sulla maglietta “Speziale Libero” per la quale Gennaro Di Tommaso è stato raggiunto da un provvedimento di Daspo della durata di 5 anni, sproporzionata anche per Enrico Mentana, l’unico, fino ad ora, ad aver colto il senso dell’intera questione: Il problema era la maglietta indossata da Gennaro recante la scritta SPEZIALE LIBERO, un affronto alla memoria dell’ispettore Raciti morto nel 2007, e per la cui morte Speziale è il principale capro espiatorio malgrado sia evidente a tutti la contraddittorietà delle prove della sua colpevolezza e malgrado esista una confessione di un poliziotto che ammette la possibilità per cui con il suo mezzo abbia investito Raciti in quanto al seguito di un urto ha visto immediatamente dopo l’ispettore a terra accreditando la verosimilità di questa seconda versione.”

Poi il durissimo attacco alle forze di Polizia e ai rappresentanti dello Stato: “Si propone il Daspo verso chi indosserà magliette tipo quella vista sabato, ma perchè allora non si tolgono le divise ai responsabili di omicidi come quello di Federico Aldrovandi o non si propone l’espulsione dal corpo di polizia dei militanti del Siulp (altro sindacato di polizia) che insultarono la memoria del ragazzo morto in piazza proprio sotto l’ufficio della madre ? Come è possibile che il Presidente NON ELETTO del consiglio Matteo Renzi si è espresso con sdegno verso certi personaggi ma si tiene fior di pregiudicati in parlamento ed al governo senza battere ciglio?” 

Leggi anche –> Ciro Esposito, con De Santis c’era un commando?
Leggi anche –> Ciro Esposito, parla la Fidanzata: “De Santis? Non perdonerò mai”
Leggi anche –> Daspo per Gennaro De Tommaso, Genny ‘a carogna fuori dal San Paolo
Leggi anche –> Daspo a vita per gli ultras violenti: la proposta di Alfano

Scritto da Massimo Esposito

Napoletano di nascita e cilentano d'adozione, è appassionato di letteratura sportiva e del Calcio Napoli. Nasce economista per svista con la grande necessità di comunicare e di trasmettere. Di condividere e di parlarne. Il tempo libero (spesso troppo) è dedicato alle sue grandi passioni, tra cui i cani. Massimo Esposito su Twitter

Sampdoria-Napoli, designato l’arbitro Chiffi di Padova

Sampdoria-Napoli: Precedenti e Statistiche