Criscitiello contro Napoli: “Società impreparata al dopo Cavani”

Il rapporto con Napoli ed i tifosi napoletani non è certo idilliaco. E non lo è da quando il noto giornalista di SportItalia, Michele Criscitiello si rese protagonista di una brutta performance alla festa per la Qualificazione Champions dell’Udinese. 

I tifosi del Napoli hanno finito per non apprezzarne le propensioni spiccatamente anti-napoletane. In fondo, Michele Criscitiello si è sempre professato tifoso dell’Avellino, a tratti tifoso dell’Udinese. Insomma, si è rotto l’idillio con Partenope. Ed è notizia di oggi l’ennesima dichiarazione contro il Napoli. Un vero e proprio attacco alla dirigenza azzurra, accusata (diciamolo senza troppi giri di parole) di pressapochismo nella gestione della vicenda Cavani e del post Cavani. “In questo momento neanche i dirigenti del Napoli sanno chi arriverà in azzurro. Mi aspettavo una società più preparata all’addio di Cavani e invece noto un po’ di confusione”. C’è chi la confusione la chiamerebbe accorta programmazione. C’è chi si fida ciecamente della dirigenza azzurra e c’è chi un giudizio lo darà soltanto a bocce ferme. A calciomercato chiuso.

bigon

Per Criscitiello il Napoli si è fatto trovare impreparato, incapace di prevedere e di reagire alla cessione del Matador ed alla scelta di rispondere alle sirene francesi. Insomma, Criscitiello critica il mercato del Napoli. E lo fa proprio quando la dirigenza azzurra da una svolta al calciomercato, proprio quando ci si appresta ad annunciare Rafael e Callejòn, dopo aver annunciato Dries Mertens. Quando De Laurentiis decide di reinvestire i 63 milioni della clausola, a pochi giorni dall’inizio del ritiro estivo a Dimaro.

L’impressione è che Criscitiello voglia a tutti i costi farsi interprete del sentimento di una parte dei napoletani, tesi per il mancato annuncio del nome altisonante. Pare che sia un modo come un altro per provare a fare breccia di nuovo nel cuore dei napoletani che, ad onor del vero, prima che succedesse tutto quanto è successo, erano grandi ammiratori del giornalista sportivo.

benitez e de laurentiis

Bigon, seppur con tempi che i tifosi non possono apprezzare, sta conducendo un grandissimo lavoro. Gran parte dei giovani della Primavera hanno trovato collocazione in squadre di livello superiore. Molte cessioni sono allo studio. Con Benitez si lavora braccio a braccio, instancabilmente per dar vita ad un nuovo corso. Ciò che i tifosi (quelli veri) devono comprendere è che, nonostante tutto, un ciclo si è concluso. E ne inizia un altro. Serve pazienza. Benitez docet. 

Leggi anche –> Michele Criscitiello su Twitter contro i Napoletani
Leggi anche –> Ricordate Criscitiello? Apre un locale in via Solferino a Milano

Scritto da Massimo Esposito

Napoletano di nascita e cilentano d'adozione, è appassionato di letteratura sportiva e del Calcio Napoli. Nasce economista per svista con la grande necessità di comunicare e di trasmettere. Di condividere e di parlarne. Il tempo libero (spesso troppo) è dedicato alle sue grandi passioni, tra cui i cani. Massimo Esposito su Twitter

Damiao-Napoli, parla il Presidente dell’Internacional: “L’attaccante non è in vendita”

CalcioMercato Napoli: acquisti, cessioni e trattative – 10 luglio 2013