È un aneddoto quantomeno strano quello riferito da Repubblica in una lunga riflessione sulla situazione attuale del Parma. La crisi finanziaria del club gialloblù non consentirà, con ogni probabilità, il regolare svolgimento delle gare da qui alla fine del campionato. Se non dovesse essere trovata una soluzione in tempi rapidi tale da consentire al club di partecipare alla competizione, nella corsa alle prime posizioni della classifica ci rimetterebbe soltanto la Roma. 

La truppa di Garcia ha infatti già affrontato il Parma rimediando un pareggio a reti inviolate. La situazione sarebbe però diversa per le concorrenti: Napoli e Juventus, infatti, non hanno ancora sfidato il club emiliano e da regolamento, sempre nell’ipotesi che il Parma si ritirasse, otterrebbero la vittoria a tavolino recuperando così ben 2 punti sulla Roma.

Intanto la situazione a Parma è sempre più tesa con i tifosi pronti a dare battaglia e la FIGC che spera nel regolare prosieguo del campionato. Inutile negare, infatti, che la Serie A ne uscirebbe oltremodo penalizzata nell’ipotesi di un prematuro abbandono dei gialloblù: le gare fin qui disputate, infatti, sarebbero ritenute valide mentre quelle non ancora giocate sarebbero considerate perse a tavolino. Per ora, però, le attese per il futuro non sono certo delle più rosee.