Cori Razzisti in Lazio-Napoli, Onazi: “Impossibile”

Al termine della partita tra la Lazio e il Napoli non resta solo una vittoria meritata e costruita a suon di gol, ma come accade troppo spesso a questa squadra, i tifosi avversari hanno sempre il modo di farsi ricordare. Dopo i cori razzisti intonati per rovinare l’immagine di Koulibaly, la perla al termine della serata è servita. Onazi, uscito con in volto la delusione per l’ennesima sconfitta in stagione, ha dichiarato: “Quando io gioco in campo non sento quello che mi dicono fuori perché mi concentro nel gioco e basta. Non ascolto i tifosi fuori. Ho sentito parlare dei cori razzisti, ma i tifosi della Lazio non sono razzisti”.

Non è dello stesso parere il difensore napoletano Koulibaly, oltre che migliaia di tifosi napoletani pronti a sostenere a spada tratta il proprio beniamino. Di certo Onazi non ha parlato in malafede, ma di certo è impossibile dichiarare di non essere razzista quando dalla tua bocca escono solo parole denigratoria per una persona di un’altra razza. Parole che non placano di certo le ire di molti, anche se l’indifferenza per quanto successo forse è l’arma migliore.

LEGGI ANCHE:

Scritto da Maurizio Saladino

Maurizio Saladino nasce a Lamezia Terme il 23/10/1990. Dopo la laurea triennale in Scienze della Comunicazione, consegue un Master in Editoria presso l'Università della Calabria. Attualmente è iscritto al secondo anno della laurea specialistica in Comunicazione Informazione Editoria presso l'Università degli studi di Bergamo.

Infortunio Caceres, non Gioca Juventus-Napoli: stagione finita

Cori Razzisti in Lazio Napoli, Koulibaly su Instagram: “Grazie per la solidarietà”