Cori razzisti contro Koulibaly allo Stadium: Juventus non sanzionata

Juventus non sanzionata per i cori contro Koulibaly intonati dai propri tifosi durante il match di Coppa Italia

Non sono stati ritenuti rilevanti i cori razzisti contro Koulibaly uditi allo Stadium durante il match di Coppa Italia Juventus-Napoli e pertanto il Giudice Sportivo ha deciso di non sanzionare il club bianconero che però è stato multato per i cori discriminatori che i propri tifosi hanno rivolto alla città di Napoli e ai napoletani sempre nel corso della medesima partita.

Juve non sanzionata per i cori razzisti contro Koulibaly: la motivazione

Secondo quanto si apprende dal comunicato diramato nel pomeriggio, infatti, “il numero approssimativo di coloro che hanno intonato il coro e la percezione riportata dai collaboratori stessi non sono tali da rappresentare (…) un fenomeno di rilevanza tale da giustificare la sanzionabilità dell’accaduto”. Questa la motivazione con cui viene spiegata la mancata sanzione della Juventus. Diverso invece il discorso relativo ai cori di discriminazione territoriale contro Napoli e i napoletani. Essi hanno avuto una rilevanza maggiore, tanto che erano stati menzionati anche dagli opinionisti Rai durante la loro telecronaca, e per tale ragione la società bianconera dovrà pagare una multa di 10 mila euro.

L’episodio si è verificato ad avvio del secondo tempo Juve-Napoli e ha avuto durata di circa 20 secondi; è durato invece cinque secondi il coro ai danni di Koulibaly uditosi all’8′ della ripresa e non sanzionato dal Giudice Sportivo.