Cori discriminatori, De Laurentiis: È uno sfottò che prendo come incitamento

E’ un De Laurentiis che non è deluso del suo Napoli nonostante la sconfitta patita contro la Juventus, ma allo stesso tempo è combattivo e rilancia sulla discriminazione territoriale. Entrando al convegno “Cittadinanza sportiva” che si svolge all’interno del maschio Angioino a Napoli ha detto: “Deluso? Se dovessi essere deluso io allora gli altri come dovrebbero sentirsi?”.

striscione vesuvio

Poi la chiosa polemica sui cori contro Napoli e i napoletani: “Quando vedo migliaia di persone negli stadi che insultano un popolo con frasi che non voglio ripetere non lo trovo disgustoso, lo vedo come uno sfottò, ci rido sopra”. Un pensiero che ha meglio chiarito il numero uno azzurro: “Per me è un incitamento per una città che da anni, da secoli aspetta il risveglio e penso che proprio  partendo dal dare la cittadinanza sportiva ai ragazzi nati in Italia da cittadini stranieri si possa cominciare a invertire la rotta nel mondo dello sport”.

Leggi anche — > Video Curva Juventus Stadium con coreografia Vesuvio contro Napoli

Leggi anche — > Curva Juventus Chiusa per Due Turni per Cori contro i tifosi napoletani

Scritto da Nicola Salati

Giornalista professionista dal 2009, ma più che un lavoro per me è una passione visto che ho iniziato a collaborare con i giornali locali a sedici anni e a 18 anni ero già pubblicista. Attualmente collaboro con il quotidiano Metropolis e poi ho iniziato questa nuova avventura che sta dando i frutti sperati...il mio motto? "L'umiltà deve essere sempre al primo posto per chi vuole intraprendere questa professione".

Sannino Esonerato, Corini Nuovo Allenatore del Chievo Verona?

Cesari attacca la Juventus: Campionato falsato