La Roma è stata multata dal Giudice Sportivo per cori discriminatori contro i napoletani. Quindicimila euro dovrà pagare la società giallorossa perché i propri supporter hanno inneggiato nel corso della gara contro il Cesena cori a favore del Vesuvio. In particolare gli ispettori hanno rilevato che “…al 7’ del secondo tempo è stato intonato il corso di chiara discriminazione territoriale contro i napoletani”. E quindi alla vigilia del big match che si giocherà domani pomeriggio, la decisione del Giudice Sportivo di punire con una maxi multa la società giallorossa.

Ma perché solo la multa? A spiegarlo è la stessa motivazione del Giudice Sportivo: “La sanzione è stata attenuata perché la società ha concretamente operato con le forze dell’ordine a fini preventivi e di vigilanza”. Insomma non certo un buon viatico il giorno prima delle gara che si prevede comunque ad altissimo rischio: l’unica nota positiva per l’ordine pubblico è che i biglietti non sono stati fatti vendere ai residenti nella Regione Lazio e quindi non ci saranno tifosi giallorossi al San Paolo.

Leggi anche: