Cori contro i napoletani dei tifosi milanisti, Abbiati: “Esistono da sempre”

Dopo un’altra, l’ennesima, manifestazione di razzismo nei confronti dei tifosi napoletani, etichettati a San Siro durante Milan-Sampdoria con epiteti poco eleganti, la società rossonera, attraverso alcuni suoi tesserati ha cercato di stemperare i toni della polemica, magari per evitare un provvedimento punitivo del Giudice Tosel che, valutando la recidività della curva rossonera, potrebbe addirittura squalificare per un turno il campo della squadra di Allegri.

Dopo che lo stesso tecnico milanista aveva dichiarato che i suoi tifosi, durante la sua permanenza, erano sempre stati esemplari, ci ha pensato il portiere Christian Abbiati a difendere i propri ultras: ”Cori contro i napoletani? Oggi onestamente non li ho sentiti, ma esistono in ogni stadio da quasi cinquant’anni”. Per quanto sia vero che questo tipo di sfottò esiste da quasi mezzo secolo, è altrettanto vero che ciò non voglia automaticamente significare la possibilità di poter giustificare questi gesti.

STRISCIONI CONTRO I NAPOLETANI

Così, dopo gli striscioni e i volantini contro i “napolecani” o i “colerosi”, il Nord calcistico continua a raccogliere magre figure sulla scena sociale e civile italiana. I napoletani si aspettano una severa punizione da parte degli organi federali ma, come spesso accade, una squalifica o una forte ammenda non sembrano essere deterrenti efficaci contro simili piaghe.

Leggi anche–> Manifesti dei milanisti contro i tifosi del Napoli (FOTO)

Leggi anche–> Striscioni anti-Napoli dei tifosi rossoneri (FOTO)

Leggi anche–> Valter De Maggio su Twitter: “Schifato dai tifosi rossoneri”

Leggi anche–> Allegri e il caso-razzismo: “I nostri tifosi sono esemplari”

Scritto da Giorgio Billone

Sono nato a Palermo il 17/06/95 e da allora sono diventato un appassionato di calcio a 360°, amante delle statistiche e alle curiosità legate al mondo del pallone, esperto di Sport in tv.

Arsenal-Napoli Champions League, Higuain e Albiol in dubbio per la trasferta di Londra

Scorta Figlio De Laurentiis Vigili Urbani: Inchiesta della Procura