Cori contro i napoletani: class action di Noi consumatori per il risarcimento danni

Juventus-Napoli, oltre allo spettacolo mostrato dai calciatori sul terreno di gioco, ha riservato sulle tribune il solito siparietto di sfottò che è sfociato in quei cori beceri e insulsi contro il popolo napoletano. Non è chiaramente il primo episodio soprattutto in questa stagione, anzi, e il provvedimento disciplinare da parte del giudice sportivo Tosel nei confronti della società bianconera ne è la più lampante dimostrazione.

Il tifo napoletano, da sempre pieno di spirito d’iniziativa, ha deciso di farsi vendetta da solo, in maniera assolutamente pacifica, passando però per vie legali. Attraverso l’avv. Angelo Pisani, presidente dell’associazione Noiconsumatori.it-comitato valori dello sport, a nome dei cittadini partenopei, avrebbe chiesto un risarcimento stabilito in via equitativa in almeno 1000 euro per “tutti i danni personali, all’immagine, esistenziali ed il buon nome dei tifosi napoletani“. E’ quanto si legge dalla causa intentata dall’avvocato campano per le “offese ingiustificabili e vergognose, cori e striscioni discriminatori e razzisti, azioni illegali, violenze gratuite e pregiudizievoli contro i cittadini napoletani dai settori dello Juventus Stadium con condotta antisportiva e responsabilità oggettiva della società bianconera“.

Napoletani allo Juventus Stadiu

Lo stesso Pisani ha poi dichiarato: “Ancora una volta questi tanti personaggi che nulla hanno in comune con i valori dello sport e i principi di socialità e legalità hanno offeso violentemente il popolo partenopeo e rovinato una giornata di sport discriminando e diffamando i cittadini napoletani anche tramite le immagini di Sky e altre tv nazionali ed internazionali che trasmettevano la partita a milioni di telespettatori del mondo“.

Quelle azioni assolutamente condannabili hanno “suscitato sdegno, danni morali e personali, provocazione nell’animo di tutti gli sportivi e cittadini partenopei – ha concluso poi il legale – colpiti da tali inqualificabili, ingiuriose e violente dichiarazioni e da un comportamento incivile ed antisportivo, che va sanzionato severamente, colpendo anche nel portafoglio i responsabili in modo da fargli pesare e valutare sul serio ogni responsabilità“.

Leggi anche –> Chiusa per due turni la curva della Juventus

Leggi anche –> Juventus-Napoli, 3-0: la sintesi targata Auriemma

Leggi anche –> Video della coreografia contro Napoli