Ciro Esposito, uno dei legali minacciato a Roma

È stato minacciato a Roma uno dei legali della famiglia di Ciro Esposito.

Nuovo atto di violenza nei confronti di Ciro Esposito. Dopo la lapide oltraggiata e rubata in via Tor di Quinto a Roma e le scritte in sostegno di De Santis, nella capitale è stato minacciato uno dei legali della famiglia del tifoso del Napoli brutalmente ucciso due anni fa. Proprio nei pressi dello studio legale dell’Avvocato Damiano De Rosa, che ha affiancato gli Avv. Sergio e Angelo Pisani nella difesa della famiglia Esposito, sono comparse una serie di frasi scritte con vernice rossa, stesso colore utilizzato giorni fa per imbrattare la lapide.

“Ciro boom”, “è stato lui… napoletano spia”, sono solo alcune delle frasi scritte vicino lo studio legale di Roma contro il tifoso scomparso. Ad esse se ne aggiungono altre che inneggiano Daniele De Santis (“Daniele libero”, “Dds libero”), che sta scontando la sua pena di 26 anni di reclusione. Come se non bastasse tutto ciò, alle scritte sono seguiti anche degli episodi che hanno avuto come vittima il legale De Rosa, fra tutti il danneggiamento della sua auto. Ragioni queste che hanno spinto l’avvocato a sporgere denuncia contro ignoti.

Leggi anche: