Scampia era il suo quartiere, era la sua vita era il regno di Ciro Esposito. I suoi concittadini hanno quindi deciso di ricordarlo in maniera semplice così come si vive in quell’angolo di Napoli e così come trascorreva la sua quotidianità il povero Ciro che si dimenava tra lavoro, casa, uscite con la fidanzata e gli amici e la sua grande passione per il Napoli. I suoi concittadini dopo aver appreso della morte avvenuta all’alba, hanno deciso di esternare il loro dolore in uno striscione.

Su un drappo bianco una scritta in azzurro, i colori del suo Napoli: “Ciao eroe”. Striscione appeso sopra un altro nero, segno di lutto, e comunque sovrastanti una scritta “Mentalità Ultras”. Un ricordo semplice, ma intenso quello degli amici di Ciro di coloro con cui condivideva le sue giornate e di coloro che lo ricordano con un eroe del nostro tempo.

IL VIDEO DELLO STRISCIONE A SCAMPIA

Leggi anche — > Ciro Esposito è morto, Pisani: “Riposa in pace”

Leggi anche — > Ciro Esposito, Funerali a Scampia: sulla data è incertezza