Ciro Esposito, condizioni gravi. La madre: “Resto qui”

Ore di angoscia al policlinico Gemelli di Roma per la condizioni di Ciro Esposito. Il giovane tifoso del Napoli desta in condizioni gravissime da questa notte, la causa di questo improvviso peggioramento sarebbe un’infezione polmonare che si è innestata in un quadro clinico già compromesso. La situazione è molto seria tanto da costringere la direzione sanitaria del Gemelli ad allertare i parenti del ragazzo. Purtroppo le notizie che arrivano dalla capitale non sono rassicuranti, Ciro sta lottando tra la vita e la morte, i valori di ossigeno nel sangue sarebbero molto al di sotto dell’80%.

L’avvocato Pisani fa sapere di aver annullato la manifestazione in programma questa sera a Scampia per Italia-Uruguay, per rispetto nei confronti di Ciro e del dolore della famiglia Esposito “Siamo tutti più vicini a Ciro, più che mai. La partita più importante da vincere oggi è quella di Ciro contro la morte. Secondo quanto ho appreso dall’ospedale Gemelli – ha detto Pisani – il quadro clinico di Ciro ha subìto un fortissimo peggioramento e le condizioni del ragazzo sono gravissime”. “Alla famiglia dico – ha poi concluso – più che mai non mollate”.

Accanto a Ciro  in queste ore la madre, Antonella Leardi, che è rimasta sempre con lui  “Resto qui fino all’ultimo, non me ne vado” queste le parole esclamate dalla donna rivolte verso parenti e amici che hanno raggiunto il Policlinico Gemelli. Nella stanza dove si trova il giovane è arrivato anche un sacerdote.

Leggi anche–> Ciro Esposito è grave: la famiglia si reca a Roma al capezzale del ragazzo

Leggi anche–> Ciro Esposito in fin di vita: la Questura teme disordini