Ciro Esposito, Antonella Leardi: “Voi sarete il nostro orgoglio”

Con il cuore pieno di dolore e ormai stremata, Antonella Leardi, madre di Ciro Esposito, interviene con un discorso durante la celebrazione dei funerali del figlio. Vistosamente commossa, la mamma di Ciro ha la forza per spendere qualche parola nel ricordo del figlio. Parla delle ultime settimane trascorse in ospedale nella speranza e sempre guidata dalla fede e, infine, ringrazia i presenti e le persone che, pur non conoscendo né Ciro né la sua famiglia, sono sempre state loro vicini e non li hanno lasciati soli nemmeno oggi.

“Quando sono andata a Roma ho saputo che il ragazzo ferito era mio figlio, ma noi la pace non l’abbiamo mai persa. Noi siamo stati il vostro orgoglio, voi sarete il nostro – parla così Antonella Leardi, madre di Ciro EspositoIn questi giorni da quando Ciro ha iniziato a essere non sedato tra un intervento e l’altro abbiamo avuto modo di pregare insieme. Questo ragazzo aveva mille motivi per bestemmiare il nome di Dio, invece l’ha glorificato e l’ha pregato perché gli desse la salvezza del cuore e del corpo”.

La speranza non l’ha mai abbandonata e la fede l’ha sempre accompagnata e continuerà a farlo: “Credevo che mio figlio ne uscisse sano, ma non era nei piani di Dio. Ringrazio il Signore per la forza che ha dato a me e alla mia famiglia, per il suo amore che ha dato a mio figlio Ciro. Sono sicura che gode della gloria di Ciro”.

Infine conclude ringraziando tutti i presenti e tutte le persone che in questo lungo mese non hanno mai fatto mancare il loro sostegno: “Grazie a tutti coloro che ci sono state vicine, persone che non conoscevamo nemmeno, al Prof. Antonelli, a tutte le persone umili ed importanti che si sono messi al nostro servizio con amore e veramente ci hanno dato tanto amore. Il giorno dopo che Ciro è stato ferito, Ciro Smiraglia ci ha offerti una stanza nel suo albergo e, vi posso garantire, cibo  e disponibilità per tutti”.

Prosegue: “Ringrazio il presidente De Laurentiis, il nostro amico Gioacchino Alfano, il nostro amatissimo Sergio e Angelo Pisani; le tante persone che ci sono state vicine. Adesso prego il Signore perché tenga unita la nostra famiglia e perché il sacrificio di mio figlio non sia vano. Grazie a tutte le squadre che sono venute. Tenete mentalmente alta la bandiera di Ciro Esposito, non vi dimenticate mai di Ciro”. 

Leggi anche:

calciomercato napoli

Video – Il discorso completo di De Laurentiis ai funerali di Ciro Esposito

Ciro Esposito, Nino D’Angelo: “Sei vivo sempre”