Cigarini contro Callejòn: “Voleva fare il fenomeno”

Quanto accaduto tra Cigarini e Callejòn non è affatto passato inosservato. In Coppa Italia i due si punzecchiarono più volte, tanto da spingere il centrocampista orobico, ex Napoli, ad affrontarlo faccia a faccia in campo. Quella lite fu avvolta dal mistero e oggi, Cigarini, prova a fare chiarezza in un’intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport.

All’ex centrocampista azzurro non piacque l’atteggiamento dello spagnolo, troppe provocazioni a suo dire: “Lui stava facendo il fenomeno; falli, provocazioni di ogni tipo, un atteggiamento che un giocatore come lui non può tenere. E allora gli ho ricordato che poi sarebbe venuto a Bergamo e che ci saremmo chiariti.” Insomma, un faccia a faccia duro, quasi per dire … poi ti faccio vedere io. E così è andata. A Bergamo il Napoli perse 3-0 in una partita che i tifosi azzurri vorrebbero dimenticare al più presto.

Certo Cigarini a Napoli non è mai riuscito a mettere in mostra tutto il suo valore. Ma il problema non è stato con la città o con l’ambiente. Ancora una volta il “merito” è di Walter Mazzarri: “No, i problemi li ho avuti con Mazzarri che mi faceva giocare poco, certo non con i tifosi, l’ambiente. Spero e penso che l’Atalanta mi riscatti.”