Chievo-Napoli 0-1, i Migliori e i Peggiori: Higuain Top, Mertens Flop

Continua la striscia positiva per gli azzurri, che strappano tre punti importantissimi nella trasferta di Verona. Il Chievo, squadra solida e ben organizzata, non è certo un cliente comodo tra le mura del Bentegodi, ma un’ennesima prestazione di alto livello da parte degli uomini di Sarri permette di raggiungere il secondo posto in classifica, rimanendo in scia di un folto gruppo di pretendenti al vertice della classifica. Attacca tanto e rischia poco il Napoli, che riesce a rendersi pericoloso senza mai perdere gli equilibri tattici.

Decide ancora una volta Higuain, con un bel gol da attaccante di razza nella ripresa, dopo i due pali colpiti nel primo tempo. Gli scontri con le “piccole” sono da sempre il principale freno alle ambizioni della squadra. La speranza è che questa tendenza possa finalmente invertirsi, sperando che questo sia il primo passo.

TOP

Gonzalo HIGUAIN: Buona palla di Ghoulam, movimento sul primo palo e fucilata nel sette che polverizza le mani di Bizzarri. Ancora una volta è lui il giocatore decisivo: man of the match.

Kalidou KOULIBALY: Quello visto lo scorso anno deve essere con ogni probabilità il famoso “fratello scemo” del giocatore che stiamo apprezzando nelle ultime partite. Preciso, attento e finalmente concentrato per 90 minuti, il difensore azzurro sta abbinando strepitose doti fisiche a apprezzabili qualità tecniche. Forse non è un fenomeno ora e non era uno scarpone in passato: semplicemente la mano di Sarri gli sta permettendo di esprimersi al meglio in rapporto alle sue potenzialità.

Marques Loureiro ALLAN: Il giocatore sembra sempre più fondamentale negli equilibri del centrocampo azzurro. Qualità e quantità offerte con costanza alla manovra nelle ultime partite.

FLOP

Lorenzo INSIGNE: Dopo una serie di prestazioni impressionanti, un lieve calo può capitare contro una squadra così fisica e organizzata a livello difensivo. Ci prova da fuori area ma Bizzarri mette in angolo: stavolta manca il guizzo vincente, ma la prestazione è comunque sufficiente

Dries MERTENS: Subentra a Insigne, ma il suo contributo dalla panchina non è quello a cui siamo abituati. Sembra essersi spento nell’ultimo periodo, sentendosi forse un po’messo in ombra dalle prestazioni di Insigne: ci auguriamo che il mister sappia rigenerare anche lui!

CHIEVO-NAPOLI: TUTTE LE NOTIZIE