Cessioni Napoli, Bariti Conteso da Vicenza, Brescia, Grosseto e Avellino

Tre società di serie B ed una di Lega Pro. Si contenderanno fino all’ultimo giorno di mercato il prestito annuale di Davide Bariti, centrocampista classe ’91 di proprietà del Napoli. Vicenza, Brescia e Grosseto (in ordine di probabilità) sono i tre club cadetti a rincorrere l’enfant prodige azzurro. Che, secondo molti, avrà un futuro assicurato sia nel Napoli che nel calcio (italiano) che conta. Terzetto accompagnato dall’Avellino, club di Prima Divisione, che farebbe carte false per averlo.

E’ reduce da una discreta esperienza in prestito con la maglia del Vicenza, dove ha già collezionato diversi gettoni in serie B, malgrado la giovanissima età. Evidentemente non è ancora pronto per il grande salto in serie A, anche se la sua convocazione per il ritiro di Dimaro è molto più che un semplice attestato di stima nei suoi confronti. Lo stesso Walter Mazzarri ha usato parole di elogio nei suoi confronti.

Ecco dunque la volontà di cederlo nuovamente in prestito per farlo crescere e maturare ancora. Il Napoli vorrebbe darlo in serie B, ma solo a chi gli garantirà un elevato minutaggio nel campionato cadetto che sta per cominciare.

Il Vicenza, reduce dal ripescaggio in cadetteria, lo conosce bene ed insiste per riaverlo in prestito. Il Brescia, che ha una corsia preferenziale con gli azzurri, avrebbe voluto inserirlo nell’affare El Kaddouri, rilevando la comproprietà del giovane centrocampista. Ma dal Napoli è arrivato un secco no. Bariti va via solo con la formula del prestito secco.

centrocampista bariti napoliA lui nelle ultime ore si sta interessando anche il Grosseto che, come il Vicenza, è rientrato in serie B in extremis. Necessita di rinforzi e potrebbe garantire al talentuoso centrocampista lo spazio che merita, addirittura una maglia da titolare.

Ed infine c’è l’Avellino, pronto ormai da un mese ad accogliere Bariti in prestito. Qui c’è già il difensore Izzo, in comproprietà dal Napoli, e nelle prossime ore dalla Primavera azzurra potrebbe arrivare in Irpinia anche il portiere Capotosto, sempre con la formula del prestito annuale gratuito.

Qui, con mister Rastelli in panchina, Bariti avrebbe la certezza di un ruolo da protagonista, ampie rassicurazioni su una maglia da titolare e tanto spazio per mettersi definitivamente in mostra. C’è però l’aspetto della categoria da considerare: sarebbe Lega Pro e non serie B.

Insomma, l’ultima parola spetterà al Napoli.

Scritto da Gianluca Capiraso

Nato ad Avellino nel 1982, iscritto all'Albo Nazionale dei Giornalisti Pubblicisti nel 2000 (a soli 18 anni), da 5 anni vive a Milano dopo aver "girovagato" tra Roma e Firenze. Il suo primo articolo, pubblicato su un quotidiano locale, risale a inizio 1998, neanche 16enne. Segue da vicino le vicende sportive di diversi club italiani, dalla serie A alla Lega Pro. Segui @Capiraso

fomazione primavera napoli

Napoli, il Portiere Capotosto All’Avellino in Prestito

walter mazzarri allenatore napoli

Palermo-Napoli 0-3, Quell’Assist Può Salvare Il Soldato Vargas