Cavani-Napoli, De Laurentiis: “E’ difficile il suo acquisto”

De Laurentiis ha scritto una lettera aperta ai tifosi del Napoli sul possibile ritorno di Cavani in azzurro

Con una lettera pubblicata sul sito ufficiale del Napoli, Aurelio De Laurentiis ha commentato il possibile ritorno di Edinson Cavani al Napoli. Il presidente azzurro ha in particolar modo definito che l’acquisto dell’attaccante uruguaiano è molto difficile, anche se non ha chiuso del tutto la possibilità di un suo trasferimento all’ombra del Vesuvio.

Il commento di De Laurentiis su un possibile ritorno di Cavani al Napoli

“Io sono un grande estimatore di Edinson Cavani. Con lui ci siamo divertiti molto durante il suo soggiorno napoletano. Ha fatto tanti bellissimi gol, ben 104! Ma è difficile riportare nel Napoli un calciatore utilizzato nel passato. Non tanto – spiega De Laurentiis nella lettera – perché sembrerebbe una minestra riscaldata, ma perché il Napoli evolve di torneo in torneo assumendo diverse e differenti teorie di gioco.

Il presidente del Napoli continua a spiegare la logica di mercato portata avanti in queste sessioni di calciomercato dalla sua società: “Ecco perché dico sempre che abbiamo bisogno di giovani e già i nuovi arrivati quest’anno contribuiranno fortemente ai successi del Napoli. E per parlare delle punte, giocatori importanti come Milik e Gabbiadini hanno grandi possibilità, nel Napoli, di trovare la loro consacrazione. Noi siamo responsabili del futuro della squadra e non dobbiamo fare operazioni a effetto. Non abbiamo bisogno di incantare nessuno“.

De Laurentiis infine conclude la lettera per i tifosi su Cavani con una frase ad effetto ma che è sicuramente ricca di significato, parole che forse alcuni tifosi, che giustamente vogliono vincere ma a cui delle svolte sfuggono alcune logiche di mercato e di amministrazione societaria, dimenticano: “Si è tifosi per fede e non per la scelta dei calciatori”. 

E’ anche vera un’altra cosa però. La voglia matta del ritorno di Cavani al Napoli da parte dei tifosi azzurri mette in evidenza come i supporters partenopei abbiano bisogno di un idolo, di un calciatore su cui aggrappare le proprie speranze nei momenti di difficoltà. Dopo Lavezzi, Cavani e Higuain tale figura nell’immaginario del tifoso del Napoli è restata vuota quest’anno e se anche i campionati si vincono con la squadra e no con il singolo calciatore, la speranza legata alla bravura di un calciatore di poter sognare dovrebbe sempre essere viva.