Caso Reina-Napoli: Sarri tutela lo Spagnolo che vuole il PSG

Sarri risolve, almeno temporaneamente, il caso Reina: ecco come è andata la cosa...

Ha creato scompiglio come un fulmine a ciel sereno l’offerta del PSG per Pepe Reina a pochi giorni dalla chiusura del calciomercato estivo. Il portiere spagnolo, ancora lontano dal rinnovo contrattuale col Napoli, ha accettato di getto la proposta del club parigino. I francesi hanno offerto al portiere azzurro un contratto biennale da 3,5 milioni, ovvero ciò che il giocatore ha cercato per mesi ma senza riscontro dal club di De Laurentiis. E’ scattato prontamente l’allarme portiere vista l’intenzione di Reina di andar via al più presto, ma l’intervento di Sarri ha cambiato la situazione che resta ugualmente in bilico.

Colpo durissimo per la tranquillità e la serenità del Napoli quello relativo al caso Reina. L’offerta del PSG ha squarciato l’equilibrio del club partenopeo, intenzionato a non rinnovare il contratto del portiere spagnolo, in scadenza nel 2018. L’estremo difensore ex Bayern Monaco avrebbe accettato immediatamente la proposta della società parigina se non fosse intervenuto il salvifico Sarri.

Reina-Napoli: l’intervento di Sarri

Ha sanato leggermente le ferite l’intervento di Sarri in merito alla questione tra De Laurentiis e il portiere spagnolo. Tra presidente e giocatore è ormai noto che non scorra più buon sangue con la rottura alle porte. Reina ha chiesto a lungo il rinnovo, il patron del Napoli non l’ha tutelato; decisione tutto sommato accettabile quella del presidente napoletano, che però non è intervenuto ancora sul calciomercato vista la precarietà di Reina.

A salvare la situazione ci ha pensato Maurizio Sarri che con lo spagnolo ha un rapporto ben diverso rispetto ad ADL. Il tecnico azzurro ha discusso con Reina del progetto scudetto e delle ambizioni della rosa. L’estremo difensore ha accettato di rispettare il contratto con la squadra, perché è un professionista, perché Sarri forse è stato più presidente di De Laurentiis.