Cannavaro contro Higuain: “E’ andato via da Napoli come un ladro”

Paolo Cannavaro contro Higuain: ecco le parole dell'ex capitano azzurro nei confronti dell'attaccante argentino

Napoli-Juventus si avvicina e il San Paolo attende con ansia il ritorno di Higuain, a cui ha riservato un’accoglienza particolare. I napoletani sono rimasti tremendamente feriti dall’addio estivo del Pipita, Paolo Cannavaro compreso. L’ex capitano del Napoli ha parlato della partenza di Higuain ai microfoni de “Il Corriere della Sera”.

Higuain è andato via da Napoli come un ladro. Doveva metterci la faccia e dire alla piazza che si sarebbe trasferito a Torino, invece è andato via di nascosto, proprio come fanno i ladri. Questo non può essere accettato dai napoletani” – sostiene Cannavaro davanti ai microfoni de “Il Corriere della Sera”. L’ex capitano azzurro spiega i motivi per il quale Higuain è stato odiato così tanto dai tifosi partenopei, i quali lo attendono al San Paolo per immergerlo di fischi e striscioni a lui dedicati.

Higuain al San Paolo: fischi o indifferenza?

Higuain tornerà al San Paolo domenica sera e la tifoseria azzurra si è spaccata in due parti: la prima ha intenzione di ricoprire di fischi l’attaccante della Juventus. La seconda invece intende restare indifferente, trattando Higuain come un uomo qualunque. Cannavaro ha ben chiaro l’atteggiamento da assumere domenica sera quando il Pipita farà il suo ingresso in campo.

“Considererei Higuain come un avversario qualunque. A noi nulla importa di lui, vogliamo solo battere la Juventus” – rivela Paolo Cannavaro. “Dendy”, come a Napoli veniva soprannominato, non ha mai dimenticato la squadra e la tifoseria di cui è stato capitano. Cannavaro sa bene come si sente attualmente il tifo napoletano; un tifo dal cuore immenso, strappato in due dall’addio di un falso e piccolissimo uomo dal nome Higuain.