Calcioscommesse Catania, Giuntoli (Ds Napoli): “Estraneo alla vicenda”

Non si è fatta attendere la risposta di Cristiano Giuntoli sulla vicenda che lo vede implicato in una combine tra Carpi e Catania e nel nuovo scandalo che coinvolgerà ancora il calcio italiano. Il risultato della partita del campionato di serie B 2014-2015 terminato sullo 0 a 0 è finito sotto inchiesta a causa di un intercettazione telefonica a carico di Daniele Delli Carri, Ds del Catania, che pronunciava il nome di Cristiano Giuntoli. 

Il direttore sportivo azzurro unitamente all’avvocato della SSC Napoli Mattia Grassani hanno fatto chiarezza sulla situazione diramando un comunicato ufficiale“Il signor Cristiano Giuntoli, preso atto delle notizie pubblicate, in data odierna, sui media nazionali, riguardanti il proprio, presunto, coinvolgimento relativamente alla gara Carpi-Catania del 22 maggio 2015, si dichiara assolutamente estraneo a qualsivoglia responsabilità. La citazione della mia persona, compiuta in occasione della telefonata intervenuta tra terze persone, intercettata da parte dell’Autorità Giudiziaria, appare gravissima e contraria a qualsivoglia logica e realtà dei fatti. Conseguentemente, tutelerò in tutte le sedi il mio onore e la mia reputazione, di cui sono testimonianza l’assoluta lealtà e correttezza da sempre dimostrati. I responsabili delle condotte suddette risponderanno personalmente e patrimonialmente degli infondati quanto scellerati contegni posti in essere”

Leggi anche: