Calciomercato SSC Napoli: acquisti, cessioni, trattative 28 maggio 2014

calciomercato napoli

C’è poco da fare. Mascherano sembra aver turbato definitivamente i sogni dei tifosi del Napoli per il prossimo calciomercato. Gli azzurri ci proveranno, De Laurentiis ha seriamente intenzione di accontentare Benitez ma sa perfettamente che la campagna acquisti per la prossima stagione non può affatto ridursi ad un solo nome, sebbene sia di prestigio.

Il Napoli va calibrato ed il calciomercato deve essere condotto con assoluta sapienza: reparto per reparto occorre trovare i tasselli giusti, e il tecnico spagnolo ha dimostrato ampiamente di saperci fare. Proprio la scorsa stagione è stata forse la prima in cui gli azzurri non hanno “beccato sonore cantonate”, neanche quando la “malasorte” ha costretto Benitez a puntare su giocatori ormai fuori dal giro come Reveillere e Doblas.

La prima questione da risolvere è tra i pali. Benitez vorrebbe la conferma di Pepe Reina che, però, tornerà a Liverpool. Soltanto dopo si potranno fare le prime ipotesi. Il Barcellona sarebbe da escludere a priori: con Ter Stegen il pupillo di Benitez difficilmente troverebbe spazio. E, nonostante abbia dimostrato ampiamente tutte le sue qualità, sembra non sia davvero semplice trovargli la giusta collocazione. Proprio per questa ragione il Napoli spera; spera di poter concludere l’operazione puntando sulle porte sbarrate dei blaugrana, sul rapporto non proprio splendido con la dirigenza inglese e sull’insistenza di Benitez. Reina dovrà però fare un passo importante: una riduzione dell’ingaggio potrebbe essere determinante.

reina
Benitez spinge per la conferma di Pepe Reina

In difesa non basta il solo Koulibaly. Sebbene il colpo sia di quelli da top club, il Napoli nel reparto ha bisogno di certezze. Occhi puntati su Musacchio e Agger, con Herteaux outsider (a Benitez non piace) e con lo sguardo vigile sul mercato. Qualche variazione rilevante potrebbe esserci in corsia. Zuniga dovrebbe restare ma lo stesso non può dirsi su Christian Maggio: il futuro dell’esterno vicentino potrebbe essere lontano da Napoli. In questo caso il Napoli punterebbe dritto dritto su Janmaat che lo scouting azzurro segue ormai da tempo. Il futuro di Armero, invece, è sicuramente lontano dal Vesuvio.

A centrocampo il chiodo fisso è Mascherano (di cui pure abbiamo ampiamente parlato). L’alternativa (ma Benitez li vorrebbe entrambi) è sempre Gonalons anche se in questo caso c’è da vincere le resistenze del Presidente del Lione Aulas che continua il suo gioco al rialzo, gioco al quale il presidente De Laurentiis non intende sottostare. Nel reparto Behrami e Dzemaili sono in uscita. Sul primo c’è l’Inter che sarebbe disposta a versare nelle casse azzurre una cifra compresa tra i 5 e i 6 milioni di euro: De Laurentiis punta alla cifra tonda. Behrami non parte per meno di 10 milioni di euro. Il centrocampista, intanto, avrebbe già trovato l’accordo con i nerazzurri: emblematiche, al riguardo, le sue dichiarazioni. Dzemaili è un altro probabile partente, destinazione Milan (salvo verificare cosa deciderà Pippo Inzaghi, il probabile nuovo allenatore rossonero). Dovessero andar via resta da monitorare Cirigliano: significative, al riguardo, le indiscrezioni rilanciate da Gianluca Di Marzio sia sul centrocampista, sia su Iturbe.

iturbe napoli calciomercato
Per Iturbe si ipotizza un asse col Verona

Si perché per l’attacco sarebbe spuntato anche Iturbe. Dipende molto dalle intenzioni del Real Madrid che, invero, avrebbe già avviato la trattativa con il Verona. Gli scaligeri chiedono una cifra altissima, vicina ai 30 milioni di euro: troppi per il Napoli (e troppi anche per chiunque abbia un minimo di senno) che però potrebbe instaurare con i veneti un rapporto duraturo e complesso con più di un giocatore in ballo. Intanto per il ruolo di vice-Higuain si raffreddano le piste italiote e prende corpo l’ipotesi di una conferma di Zapata, ormai blindato anche da Benitez. Chiaramente è troppo presto per discuterne anche perché per quel ruolo serve un giocatore in grado di fornire certezze. In uscita Pandev, che resterebbe volentieri a Napoli non senza un confronto con la società. Per chiudere, il “caso Insigne” non dovrebbe comportare sorprese o contraccolpi: probabilmente è già stato abbondantemente archiviato.

Insomma, al momento l’unica certezza è il ruolo determinante di Benitez nelle strategie di calciomercato del Napoli: è il tecnico ad imporre le scelte, ruolo per ruolo, reparto per reparto. L’obiettivo numero uno è e resta Mascherano sul quale, però, la dirigenza azzurra non intende fossilizzarsi. Senza dimenticare che Bigon sarà chiamato ad un tour de force estenuante legato alla necessità di “piazzare” i 28 giocatori che rientreranno dai prestiti e dalle comproprietà (che per inciso la FIGC ha appena abrogato).

E voi? Avete già immaginato la vostra formazione dei sogni per la prossima stagione? Quale tra gli obiettivi del Napoli potrebbe davvero fare la differenza? Scrivetecelo nei commenti!

Leggi anche:

Scritto da Massimo Esposito

Napoletano di nascita e cilentano d'adozione, è appassionato di letteratura sportiva e del Calcio Napoli. Nasce economista per svista con la grande necessità di comunicare e di trasmettere. Di condividere e di parlarne. Il tempo libero (spesso troppo) è dedicato alle sue grandi passioni, tra cui i cani. Massimo Esposito su Twitter

Calciomercato, Behrami: “Non ho ancora parlato con il Napoli”

Calciomercato Napoli, El Kaddouri potrebbe tornare in azzurro