Calciomercato Napoli, Bloccate le Trattative in Entrata

De Laurentiis è il freno del Napoli sul calciomercato. Le trattative per Berenguer, Ounas e Meret devono attendere la cessione di Zapata per andare in porto, ma potrebbero sfumare...

Aurelio De Laurentiis si sa, non è uno dei presidenti più rapidi ad agire sul calciomercato. Il Napoli, che ha bisogno di innesti importanti sulle fasce, trovati in Berenguer e Ounas, sembra però essere bloccato sul mercato. Le trattative in entrata sono state arrestate da ADL, che vuole vendere prima di acquistare. A sbloccare la situazione calciomercato in casa Napoli può essere la cessione di Zapata. Il patron, però, chiede tanti soldi e difficilmente riuscirà a vendere il colombiano con rapidità. Serve un’accelerata, oppure il Napoli si farà sfuggire 3 importanti giocatori.

Berenguer, Ounas e Meret: questi i tre nomi che da circa un mese i partenopei stanno trattando. Per quanto riguarda i primi due, De Laurentiis ha trovato gli accordi con giocatori e club proprietari dei cartellini, cioè Osasuna e Bordeaux. Il presidente azzurro, però, non vuole affondare il colpo e le rispettive società non intendono più attendere i comodi di ADL. Nella trattativa per Berenguer, oltre all’Atletico Bilbao, si è inserita anche la Fiorentina, che vuole soffiare via l’obiettivo del Napoli. Anche nella trattativa per Ounas si è introdotta un’italiana: la Roma.

Calciomercato Napoli: situazione Meret

Anche la trattativa per Meret resta in stand-by. ADL deve prima incontrare Reina e il suo procuratore per decidere del futuro dello spagnolo. Ma i problemi sono due. Il primo è che i tempi si stanno allungando e l’Udinese potrebbe tirarsi fuori dalla trattativa col Napoli per Meret. La seconda è che i partenopei, indipendentemente dalla partenza o non di Reina, hanno bisogno di un altro portiere.

E’ questa dunque la situazione attuale del calciomercato del Napoli, con Giuntoli attivissimo su molte trattative, non finanziate però da De Laurentiis. La cessione di Zapata, tanto attesa da ADL, non arriverà subito. Il patron azzurro deve investire prima di incassare, per non restare a mani vuote nella fase più calda di calciomercato. Osasuna, Bordeaux e Udinese non possono più aspettare.