Calciomercato Napoli, l’Atletico Madrid su Cavani se Falcao Va Via

Edinson Cavani Calciomercato

Si prevede una fase di calciomercato molto scottante a gennaio o al massimo per la prossima estate per il Napoli. L’Atletico Madrid vuole Cavani. E lo vuole per il dopo Falcao. Il ‘Matador’ è in cima alla lista dei sogni di parecchie squadre di alto rango a livello internazionale. Ma l’unica che realmente potrebbe pensare a pagare la clausola rescissoria di Cavani è la formazione madrilena, soprattutto se si pensa agli eventuali ricavi che potrebbe ottenere dalla cessione del colombiano Radamel Falcao.

Radamel Falcao Atletico MadridA riportare la notizia di questo desiderio è il giornale ‘Marca’, nella sua edizione on-line. Tra le altre opzioni per sostituire Falcao, in casa Atletico Madrid si pensa anche al colombiano del Porto, Jackson Martínez, le cui quotazioni sono in ascesa. In realtà Falcao non è nella lista dei partenti ma se ciò dovesse accadere in casa Atletico vogliono avere alternative valide per sostituire eventualmente il colombiano. E di fatto arriva per l’ennesima volta la smentita da parte dell’Atletico Madrid su una eventuale dipartita di Falcao. Ogni giorno arrivano voci di un possibile assalto da parte di Chelsea e Manchester City per l’attaccante in forza all’Atletico Madrid. Tanto che sulla questione è dovuto intervenire ancora una volta il patron dei Colchoneros, Enrique Cerezo: “Queste voci su Falcao non mi interessano – riporta Sky Sports. Lui è felice con noi. Ha un contratto con noi (fino al giugno 2016,ndr) e lo rispetterà”. E il contratto ce l’ha pure Cavani col Napoli se proprio la vogliamo dire tutta. Rinnovato l’estate scorsa. Ed è fino al 2017.

L’accordo prevede 4,5 milioni di euro l’anno. Ma soprattutto l’attaccante, in base al nuovo accordo, è blindato da una clausola rescissoria di circa 63 milioni di euro. “Se qualcuno vorrà portarcelo via, dovrà sborsare questa cifra”. Fu chiaro e circonciso il patron Aurelio De Laurentiis. E lo stesso Cavani rimarcò il suo impegno: “La scelta di rimanere a Napoli fino al 2017 non è stata dettata solo dai soldi. Quelli sono importanti ma conta molto anche il fatto che siamo in una delle città più belle al mondo, conta il calore che si sente giocando qui, che non ha prezzo. Abbiamo messo con la mia famiglia, sulla bilancia tutti questi fattori che sono stati determinanti per scegliere di restare in questa città”.