Calciomercato Napoli, quale Attaccante arriva a Gennaio 2017?

Trovare l’attaccante giusto è l’obiettivo principale del mercato azzurro. Questi i nomi più caldi per il calciomercato di gennaio in casa azzurra. Da Zaza a Mitrovic, passando per Pavoletti, Kalinic e infine Defrel. Tanti sono i profili esaminati dal Napoli per quanto concerne il calciomercato invernale.

Le piste più tortuose da percorrere per gli azzurri sembrano quelle che hanno il nome di Kalinic e Defrel: entrambi gli attaccanti rappresentano pallini fondamentali dell’attacco delle rispettive squadre in cui militano (Fiorentina e Sassuolo) che difficilmente lasceranno partire i loro pupilli senza un’offerta faraonica. I viola, che hanno per ora dichiarato il croato incedibile, si aspettano un’offerta di circa 30-35 milioni di euro; i neroverdi in cambio valutano l’attaccante francese circa 10 milioni, ma non intendono mollare il mobile centravanti nel calciomercato di gennaio.

I profili più concreti accostati al Napoli nelle ultime settimane sono quelli di Pavoletti, Mitrovic e Zaza. L’attaccante genoano è il punto di forza dei liguri, che l’hanno stimato all’incirca 20 milioni di euro e che, per il momento, non intendono vendere. Con un offerta allettante gli azzurri potrebbero sfilarlo dalle mani di Preziosi. Analogo prezzo  di mercato (18-20 milioni) è quello di Mitrovic, attaccante croato del Newcastle in rottura con l’allenatore Benítez e che potrebbe accostarsi al Napoli. L’ultimo nome tastato dai partenopei è quello di una vecchia conoscenza della Serie A: Simone Zaza. Gli azzurri, che da tempo corteggiano l’attaccante italiano ora al West Ham sembrano avvicinarsi al giocatore non riscattato dalla società inglese. La scelta tocca al centravanti e al suo agente: tornare alla Juventus o volare a Napoli?

Ogni nome, sebbene abbastanza costoso, sembra abbordabile per De Laurentiis che insieme con Sarri dovrà analizzare anticipatamente gli attaccanti per scegliere quello giusto per la dimensione di un Napoli oggi privo del suo reparto migliore.

Leggi anche: