Allan va via dal Napoli, l’agente: “Gioca poco, a giugno parleremo con il club”

In casa Napoli, a seguito della sconfitta subita contro il Real Madrid, continuano le polemiche sulla gestione dei giocatori da parte di Sarri. Dopo le dichiarazioni di Aurelio De Laurentiis, ai microfoni di Radio Crc è intervenuto Claudio Vagheggi, agente del centrocampista azzurro Allan che non ha badato di certo a criticare l’operato di Sarri.

In merito alle ultime vicende del club partenopeo ha detto: “Le critiche del presidente mi son sembrate eccessive, perché il Napoli mi diverte. Credo sia una strategia per mantenere alta la concentrazione. La sconfitta contro il Real Madrid non sminuisce la consapevolezza di una squadra forte ed il Napoli in casa avrà le stesse occasioni da rete, se non di più. Non aver vinto dà comunque autostima ma se si potesse concretizzare il miracolo della rimonta, allora si vedrà“.

Sulla situazione del proprio assistito Vagheggi ha detto: “Allan è un giocatore importante e non può giocare novanta minuti ogni mese e mezzo. A Madrid mi sarei aspettato di vederlo in campo ma così non è stato, per cui a giugno parleremo del suo futuro con la società, dal momento che il ragazzo ha mercato. Non è questo il momento di mettere in discussione nulla alla vigilia di partite importanti; Allan è un professionista e onorerà gli impegni. Il suo contratto risale a due anni fa e non è stato adeguato, ma di queste cose se ne occuperà meglio l’agente che lo segue da vicino, si tratta di discorsi da fare a maggio, per adesso ci sono partite importanti a cui pensare e i prossimi saranno mesi determinanti“.