Calciomercato Inter, Torna Mourinho: è il Nuovo Allenatore?

mourinho allenatore

Massimo Moratti

Sono tante le voci che si stanno rincorrendo in questi giorni che precedono il derby d’Italia; voci che riguardano una vecchia (ma neanche tanto) conoscenza del nostro calcio.

Stiamo parlando del tanto caro (soprattutto ai giornalisti) Josè Mourinho. Perchè la fiamma tra lui e l’Inter non si è spenta mai, e in fondo nel suo cuore sembra esserci sempre una striscia nerazzurra che non vuole proprio svanire.

Le parole del presidente Moratti, lasciano piccoli spiragli di luce, in quello che sarebbe un ritorno ben accetto, naturalmente da tutti i tifosi di fede meneghina.

Come dimenticare quel tetto del mondo toccato circa tre anni fa? Come fare a dissolvere le immagini trionfali?

Come si può anche solo lontanamente immaginare di poter non pensare a quel condottiero amato e allo stesso tempo odiato da tutti, che grazie al suo carisma innato seppe ergersi a paladino per la causa nerazzurra? Le immagini dell’abbraccio con Marco Materazzi, subito dopo il trionfo in quel di Madrid sono ancora nella memoria collettiva.

In questi anni, si è parlato di Gasperini, di Ranieri, di Benitez, ma in realtà dietro ognuno di loro, dietro ogni anfratto, l’ appollaiato, nascosto, c’era sempre lui: Josè Mourinho da Setubal. La sua immagine non è mai scomparsa.

“Ho sentito Mourinho, ma vorrei continuare con Stramaccioni”. Queste le parole del presidente, ma più che altro sembrano parole dovute, ad un giovane allenatore che tanto ha fatto intravedere e molto altro ancora ha da imparare. Può una società come l’Inter aspettare che il buon Strama finisca il suo apprendistato? Domanda non tanto difficile: non si può. L’Inter deve tornare a vincere, deve farlo subito, non fosse altro per i suoi tifosi che di rado abbandonano la propria squadra, anche quando si perde 2-5 in casa (Schalke, ricordate?)

L’imprressione è che se in società entrasse un investitore serio, il colpo Mou potrebbe anche realizzarsi, ma tutto ciò è ponderato alla conquista del terzo posto e a una coppa Italia che a questo punto diventa decisiva come non mai.

Sta al buon Stramaccioni allontanare i fantasmi del Mou. Per lui dovranno parlare i risultati, Altrimenti a Moratti basterà un sms.

To be continued………..

Barcellona: Baby Calciatore Segna Dopo 5 Secondi

CalcioMercato: a Giugno 2014 Tanti Svincolati di Lusso